Immobile, la Scarpa d’Oro che si ossida a contatto con l’azzurro

Immobile-Belotti Nazionale
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Lo strano caso di Ciro Immobile: bomber di livello mondiale con la Lazio, comprimario in Nazionale

Ciro Immobile vive un piccolo grande paradosso. L’attaccante della Lazio è reduce da una stagione fenomenale, conclusa con la conquista della Scarpa d’Oro strappata a campioni di Cristiano Ronaldo Robert Lewandowski. Eppure il rendimento stratosferico in bianco-celeste non è riprodotto con l’azzurro della Nazionale. Fulgido esempio di questa paradossale situazione è stata la partita di ieri contro l’Olanda in Nations League.

Una formidabile macchina da gol che si inceppa in azzurro

Anche ieri, infatti, il bomber laziale è stato protagonista di una prestazione al di sotto delle aspettative con la maglia dell’Italia. E qui sta il paradosso: i ragazzi di Roberto Mancini giocano bene, vincono quasi sempre, hanno anche delle discrete individualità ma segnano poco. La bella e giovane Italia di Mancini, insomma, manca di un centravanti di livello internazionale. Eppure ieri l’attacco azzurro aveva come punto di riferimento un bomber da 36 gol nell’ultima stagione che però non riesce ad essere incisivo come nella sua squadra di club. Perché allora Immobile non riesce ad essere quella macchina da gol formidabile che ammiriamo in campionato con la Lazio?

Immobile e l’azzurro della Nazionale: problema tecnico o psicologico?

Già. Com’è possibile che lo stesso Immobile devastante nella sua Lazio, diventi decisamente stitico sotto porta? Le ragioni possono essere tante ma la principale è una sola forse: Ciro evidentemente in Nazionale non è e non si sente ancora un punto fermo come nella Lazio. In tal senso, basta rileggere le parole di Alessandro Florenzi nel post partita ieri:«Ciro ha fatto 36 gol ed è trattato come l’ultimo dei Moicani. Lewandowski in patria è un re. Bisognerebbe avere un comportamento differente nei suoi confronti. Dovrebbe essere un eroe.». La considerazione di Florenzi non è affatto peregrina ma i numeri dicono anche che Ciro è penultimo per media gol  tra i centravanti che hanno disputato almeno 40 partite in Nazionale. (uno ogni 278 minuti). Certamente poi, la staffetta con Belotti non lo aiuta. In attesa di infrangere questo tabù, Immobile può consolarsi con un piccolo primato: stamattina è primo tra i trend topic di Twitter. Speriamo che lo diventi anche a suon di gol.

FOTO: Nazionale Italiana Twitter.

Leggi anche: Feltri.”Se non segna il negro non andiamo da nessuna parte”

COMMENTA L'ARTICOLO