Euro 2020, l’UEFA pressa l’Italia e Gravina scrive a Draghi: “Importante per il nostro paese”

Fonte foto: Sito Ufficiale FIGC

Gravina scrive a Draghi per Euro 2020. Servono risposte alla pressione dell’UEFA

Le comunicazione dell’UEFA sulla presenza del pubblico per Euro 2020 ha suscitato numerose reazioni. Se da un lato la federazione ha lanciato un messaggio di fiducia per quest’estate, dall’altro alcuni paesi sono stati pressati per dare informazioni più dettagliate e precise sulle decisioni dei governi nazionali. L’Italia ha tempo fino al 19 aprile per chiarire i dubbi dell’UEFA e il presidente della FIGC , secondo l’ANSA, ha deciso di rivolgersi a Mario Draghi con una lettera per velocizzare la comunicazione con l’organo calcistico europeo. Gravina ha chiesto al Presidente del Consiglio di adoperarsi per assicurare che non ci siano problemi per le partite che verranno giocate all’Olimpico di Roma. Viene sottolineata anche l’importanza della conferma dell’UEFA per il nostro paese, nonostante l’attuale fase critica. Gravina richiama l’attenzione sul termine del 19 aprile per confermare informazioni precise e dettagliate e promette il rigoroso rispetto delle prescrizioni del Governo per l’Europeo, nel rispetto del protocollo sanitario.

UFFICIALE- Europei, annunciata la presenza del pubblico. Mancano informazioni per 4 città ospitanti

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads