Euro 2020, Gruppo C: La rivincita degli olandesi, la consacrazione di Shevchenko, l’esperienza di Pandev e l’insidia Austriaca

Fonte foto: Screenshot Gruppo C Euro 2020
RICEVI LE ULTIME NEWS

L’attesa è ormai agli sgoccioli, Venerdì sera allo stadio Olimpico prenderà il via Euro 2020 con la Nazionale di Mancini che sfiderà la Turchia. Domenica 13 Giugno ad Amsterdam e a Bucarest inizierà l’insidiosissimo girone di Olanda, Ucraina, Macedonia, e Austria, ma come arrivano queste Nazionali agli europei?, ecco l’analisi nel dettaglio:

OLANDA: Gli Oranje di Frank De Boer arrivano a questo europeo, con la voglia di essere protagonisti, e ci tornano dopo la mancata qualificazione a Francia 2016 . La Nazionale dell’ex allenatore di Inter e Crystal Palace si è qualificata seconda durante le qualificazioni con 19 punti, alle spalle della Germania di Low arrivata a quota 21.

Il modulo utilizzato da De Boer è il 4-3-3 mentre durante la fase di possesso e non possesso può variare dal possibile 3-3-4 al 5-3-2. In porta il ct olandese si affida a Krul, mentre la linea a quattro di difesa è gestita da Dumfries e Blind per il ruolo di laterali, mentre la coppia centrale è tutta “italiana” con De Vrij e De Ligt, e De Boer dovrà fare i conti con due assenze molto pesanti, visto che mancheranno sia Van Dijk che Cillessen . Per quanto riguarda il centrocampo invece la linea a tre è composta da Wijnaldum, de Jong e da De Roon . Il trio d’attacco è orchestrato da Promes, Depay finito nel mirino di alcuni club in questa sessione di mercato e da Klaassen.

Gli olandesi possono vantare come punto di forza, il loro centrocampo con i tre “direttori d’orchestra” che sanno cosa fare, come per esempio il ruolo di centrocampista davanti alla difesa di De Roon, Wijnaldum che invece  si inserisce di più nella fase offensiva, ma il “cervello” del centrocampo Oranje è De Jong.  Il pericolo sarebbe il creare inconsapevolmente spazi aperti per gli avversari.

E per finire, ecco la rosa completa scelta da De Boer in vista di questa competizione:

Portieri: Marco Bizot (AZ), Tim Krul (Norwich), Maarten Stekelenburg (Ajax).
Difensori: Patrick van Aanholt (Crystal Palace), Nathan Aké (Manchester City), Daley Blind (Ajax), Denzel Dumfries (Psv Eindhoven), Matthijs de Ligt (Juventus), Jurriën Timber (Ajax), Joël Veltman (Brighton), Stefan de Vrij (Inter, nella foto), Owen Wijndal (AZ Alkmaar).
Centrocampisti: Donny van de Beek (Manchester United), Ryan Gravenberch (Ajax), Frenkie de Jong (Barcellona), Davy Klaassen (Ajax), Teun Koopmeiners (AZ Alkmaar), Marten de Roon (Atalanta), Georginio Wijnaldum (Liverpool).
Attaccanti: Steven Berghuis (Feyenoord), Cody Gakpo (Psv Eindhoven), Luuk de Jong (Siviglia), Donyell Malen (Psv Eindhoven), Memphis Depay (Lione), Quincy Promes (Spartak Mosca), Wout Weghorst (Wolfsburg).

UCRAINA: Alla voglia di rivalsa degli olandesi, risponde l’esperienza degli ucraini guidati da un duo tutto rossonero formato da Shevchenko e Mauro Tassotti come vice , e con Euro2020 diventano tre le partecipazioni a questa competizione, di cui una come paese ospitante nel 2012. L’Ucraina arriva a questo campionato europeo da vincitrice del proprio girone di qualificazione con 20 punti in classifica, seguita poi dal Portogallo a quota 17 punti.  Anche per gli ucraini il modulo standard è il 4-3-3 dove davanti a Trubin agiscono come linea a quattro di difesa Karavaev, Zabarnyi, Matvienko, Sobol. La linea a tre di centrocampo vede protagonista anche una conoscenza della nostra serie A vale a dire Malinovskyi, oltre a lui ci sono anche Yarmolenko e Makarenko. L’attacco è composto da Yarmolenko, Yaremchuk, Tsygankov della Dinamo Kiev.

Come punto di forza la Nazionale ucraina garantisce una squadra corta e poca distanza tra i reparti sia in fase di possesso che in fase di non possesso, mentre come punto debole invece è l’ eccessiva fiducia nei mezzi tecnici dei centrocampisti può causare la perdita della palla e avviare la transizione offensiva degli avversari da una zona pericolosa

Ecco la rosa completa dei 26 convocati scelti da Shevchenko:

Portieri: Georgiy Bushchan (Dinamo Kiev), Andriy Pyatov (Shakhtar Donetsk), Anatolii Trubin (Shakhtar Donetsk).
Difensori: Eduard Sobol (Brugge), Illia Zabarnyi (Dinamo Kiev), Serhiy Kryvtsov (Shakhtar Donetsk), Denys Popov (Dinamo Kiev), Oleksandr Tymchyk (Dinamo Kiev), Vitaliy Mykolenko (Dinamo Kiev), Oleksandr Karavaev (Dinamo Kiev), Mykola Matviyenko (Shakhtar Donetsk).
Centrocampisti: Serhiy Sydorchuk (Dinamo Kiev), Ruslan Malinovskyi (Atalanta, nella foto), Mykola Shaparenko (Dinamo Kiev), Marlos (Shakhtar Donetsk), Yevhen Makarenko (Kortrijk), Oleksandr Zinchenko (Manchester City), Viktor Tsygankov (Dinamo Kiev), Taras Stepanenko (Shakhtar Donetsk), Andriy Yarmolenko (West Ham), Oleksandr Zubkov (Ferencváros), Heorhii Sudakov (Shakhtar Donetsk), Roman Bezus (Gent).
Attaccanti: Roman Yaremchuk (Gent), Artem Besedin (Dinamo Kiev), Artem Dovbyk (Dnipro-1).

MACEDONIA: A Euro 2020 non ci sarà solo l’esperienza ma anche le possibili sorprese, e la nazionale di mister Angelovski dovrebbe essere una di queste. I macedoni arrivano a questa competizione come migliore terza delle squadre presenti ai gironi di qualificazioni, con 14 punti conquistati. Per quanto riguarda il modulo è il 5-3-2 con Dimitrievski tra i pali, davanti al portiere del Rayo Vallecano agiscono Nikolov del Lecce e Musliu come laterali di difesa, mentre il trio centrale è formato da Ristovski , dal gigante Velkovski del Rijeka e Alioski.

Nella linea  a tre di centrocampo, spunta invece una conoscenza del nostro campionato ovvero Elmas del Napoli che agisce come centrale, mentre ai lati ci sono Bardhi e Ademi della Dinamo Zagabria. L’attacco invece può considerarsi tutto “italiano” vista la presenza di Goran Pandev e Trajkovski che ha militato a Palermo per quattro stagioni.

Come punto di forza ma al tempo stesso debolezza, dei ragazzi di Angelovski può essere il fatto di partecipare per la prima volta a una competizione cosi prestigiosa.

A seguire la lista completa dei 26 giocatori scelti da mister Angelovski per questa competizione:

Portieri: Stole Dimitrievski (Rayo Vallecano), Damjan Siskovski (Doxa Katokopia), Riste Jankov (Rabotnicki).
Difensori: Stefan Ristovski (Dinamo Zagabria), Visar Musliu (Fehérvár), Egzon Bejtulai (Shkëndija), Kire Ristevski (Újpest Dozsa), Gjoko Zajkov (Charleroi), Darko Velkovski (Rijeka), Ezdzan Alioski (Leeds).
Centrocampisti: Arijan Ademi (Dinamo Zagabria), Enis Bardhi (Levante), Stefan Spirovski (Aek Larnaca), Boban Nikolov (Lecce), Tihomir Kostadinov (Ruzomberok), Ferhan Hasani (Partizani Tirana), Eljif Elmas (Napoli), Daniel Avramovski (Kayserispor), Darko Curlinov (Stoccarda), Marjan Radeski (Akademija Pandev).
Attaccanti: Goran Pandev (Genoa), Aleksandar Trajkovski (Maiorca), Ivan Trickovski (Aek Larnaca), Vlatko Stojanovski (Chambly), Krste Velkovski (Sarajevo), Milan Ristovski (Spartak Trnava).

AUSTRIA: L’ultima squadra, ma non in ordine d’importanza, che verrà analizzata è la Nazionale di mister Foda, che vuole certamente riscattarsi dopo la delusione di Euro 2016 che l’ha vista uscire ai gironi conquistando 1 punto . L’Austria arriva a questo europeo come seconda del proprio girone con 19 punti, che comprendeva anche la Polonia di  Lewandowski e compagni. Il modulo utilizzato dall’ex tecnico dello Strum Granz è il 4-2-3-1. Davanti a Schlager agiscono Dragovic e Hitneregger come centrali di difesa, mentre ai lati si possono trovare Lainer del Moncegladbach e Alaba che ha da poco lasciato il Bayern Monaco e approderà alla corte di Carlo Ancelotti per il suo nuovo Real Madrid. A centrocampo Angelovski si affida alla coppia formata da  Baumgartlinger e Grillitsch dell’Hoffenhaim, mentre l’unica punta è il giovane Kalajdžić dello Stoccarda e dietro di lui agiscono Baumgartner, l’ex interista Arnautovic accostato di recente al Bologna e Sabitzer che piace molto a Jose Mourinho per la sua nuova Roma.

A seguire la lista completa dei 26 giocatori che prenderanno parte a Euro 2020:

Portieri: Daniel Bachmann (Watford), Pavao Pervan (Wolfsburg), Alexander Schlager (Lask).
Difensori: David Alaba (Bayern Monaco), Aleksandar Dragović (Bayer Leverkusen), Marco Friedl (Werder Brema) Martin Hinteregger (Eintracht Francoforte), Stefan Lainer (Borussia Mönchengladbach), Philipp Lienhart (Friburgo), Stefan Posch (Hoffenheim), Christopher Trimmel (Union Berlin), Andreas Ulmer (Salisburgo).
Centrocampisti: Julian Baumgartlinger (Bayer Leverkusen), Christoph Baumgartner (Hoffenheim), Florian Grillitsch (Hoffenheim), Stefan Ilsanker (Eintracht Francoforte), Konrad Laimer (Lipsia), Valentino Lazaro (Borussia Mönchengladbach), Marcel Sabitzer (Lipsia), Louis Schaub (Lucerna), Xaver Schlager (Wolfsburg), Alessandro Schöpf (Schalke).
Attaccanti: Marko Arnautović (Shanghai Port), Michael Gregoritsch (Augsburg), Sasa Kalajdzic (Stoccarda), Karim Onisiwo (Mainz).

PRONOSTICO: Olanda e Ucraina qualificate agli Ottavi di Finale, gli Oranje come primi e i ragazzi di Shevchenko come secondi.

Leggi anche: Euro 2020, girone D: focus su Inghilterra e Scozia

 

 

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.