EURO 2020, Belgio-Italia, T. Hazard: “L’Italia è impressionante”

Foto: logo Nazionale Italiana

In attesa del match contro l’Italia in programma per venerdì 2 luglio alle ore 21, il Belgio si gode un meritato riposo, soddisfatto della vittoria contro un imperioso Portogallo e consapevole di dover superare un altro imponente ostacolo.

Nonostante le preoccupanti immagini riguardo le condizioni di De Bruyne e E. Hazard, Martinez ha confermato ottimismo per il recupero dei due calciatori, convinto della loro necessità per proseguire nella competizione e vincere il tanto ambito trofeo europeo. A proposito del prossimo match si è espresso T. Hazard, meno noto del fratello ma più decisivo negli ultimi match (il suo gol ha affossato i portoghesi) il quale, in conferenza stampa, ha rivolto le sue riflessioni alla prossima sfida contro gli Azzurri e alle condizioni del consanguineo.

Ecco le sue parole sull’Italia:

«Gli Azzurri hanno fatto una buona impressione nella fase a gironi e hanno faticato di più nell’ottavo contro una buona Austria. Ci vorrà una grande partita per qualificarsi: l’Italia ha un’impressionante striscia di imbattibilità, quindi sarà una grande sfida. Contro il Portogallo eravamo troppo concentrati sull’aspetto difensivo e ci siamo dimenticati di gestire il possesso del pallone, ma anche l’Italia ha sofferto molto contro l’Austria. A questo punto del torneo, forse non aver giocato i supplementari è un vantaggio per noi».

Sul rientro di Eden Hazard:

«Oggi alle 8.30 era già in palestra. Penso che fosse più spaventato alla fine della partita contro il Portogallo che oggi. Vuole esserci per aiutare la squadra e dare spettacolo. Sta facendo di tutto per tornare. È un giocatore importante per tenere palla quando siamo in difficoltà, prende l’iniziativa, ci fa salire. Spero che ci sarà, altrimenti abbiamo altri che possono ricoprire quel ruolo».

 

 

 

Leggi anche: Torino, Sirigu passa all’altra sponda? Potrebbe essere il vice Szczesny alla Juve

Leggi anche: Inghilterra-Germania, formazioni ufficiali: fuori Foden e Gnabry!

Fonte: Calcionews24.com