Morte Vialli, racconto inquietante di un ex compagno: “Facevamo flebo con un liquido rosa”, bufera nel mondo del calcio Retroscena pazzesco sulla morte di Gianluca Vialli. A parlare è stato un suo ex compagno di squadra: bufera nel mondo del calcio.

Il primo a parlare delle sospette pratiche a cui erano sottoposti i calciatori negli anni 90 è stato per primo Dino Baggio ma, dopo di lui, sono sempre di più i calciatori che aggiungono dettagli, da Alberto Di Chiara ad Alessandro Melli fino ad arrivare a Florin Raducioiu, ex compagno anche di Gianluca Vialli che ha fatto emergere alcune storie sulla quale è impossibile non prestare attenzione.

MORTE VIALLI, RDUCIOIU SVELA UN RETROSCENA PAZZESCO: “PRENDEVAMO FLEBO SCONOSCIUTE E TANTE MEDICINE”

Questa volta a soffiare sul fuoco è stato l’ex attaccante di Bari, BresciaVerona e Milan Florin Raducioiu le quali parole sono state riportante per Sport Report, trasmissione in onda su Orange Sport. Un passato in comune con Gianluca Vialli che adesso preoccupa l’ex giocatore, “Chiamerò il medico che ci seguiva nel Brescia e chiederò spiegazioni”, queste le sue parole nella speranza di capire qualcosa di più sulle pratiche effettuate prima delle partite.

All’epoca dei fatti le spiegazioni date al riguardo parlavano di integratori, vitamine, glucosio e niente più, Raducioiu ha pero dichiarato di aver ingerito anche molti medicinali di cui non si sapevano gli effetti e che adesso preoccupano l’ex campione, “Facevamo continuamente flebo con questo liquido rosa, sempre alla vigilia delle partite, lo ricordo perfettamente”.

Una pratica che effettivamente sarebbe difficile da dimenticare e che veniva fatta su tutti i calciatori titolari e, da quel che sta emergendo, in moltissimi club di Serie A. Una notizia sconvolgente sulla quale saranno certamente necessari ulteriori approfondimenti qualora venisse confermata.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

TUTTE LE NEWS SUL CALCIOMERCATO E NON SOLO SU GOOGLE NEWS: CLICCA QUI

LEGGI ANCHE

Lascia un commento