Monza-Milan, Pioli si lamenta per un altro episodio oltre all’espulsione di Jovic: La partita da lì è cambiata”

Immagine

Stefano Pioli, visibilmente deluso, ha analizzato la partita con grande onestà intellettuale. La sconfitta per 4-2 contro il Monza ha lasciato l’allenatore rossonero con un amaro in bocca. Pioli ha sottolineato diversi momenti critici che hanno influenzato il corso del match, tra cui l’espulsione di Jovic e l’interruzione del gioco per i soccorsi al portiere avversario, Digregorio.

L’allenatore milanista ha dichiarato che la sua squadra ha peccato di presunzione, soprattutto dopo essersi riportata sul 2-2. Gli errori difensivi e l’inferiorità numerica hanno reso difficile la gestione della partita, ma Pioli ha elogiato l’atteggiamento combattivo dei suoi giocatori, nonostante le avversità.

Pioli ha individuato l’episodio cruciale della partita nell’espulsione di Jovic, che ha cambiato radicalmente l’andamento del gioco. Inoltre, ha riconosciuto che errori individuali, come quello di Thiaw, hanno contribuito alla sconfitta. Tuttavia, l’allenatore ha assunto su di sé la responsabilità della prestazione deludente, accettando che le scelte tattiche e i cambi non siano stati efficaci come auspicato.

Immagine

Nonostante le condizioni non ottimali dei giocatori, Pioli ha ribadito di essere consapevole delle sue responsabilità e si è impegnato a lavorare duramente per correggere gli errori evidenziati nella sconfitta contro il Monza.

La sconfitta del Milan contro il Monza rappresenta un duro colpo per Stefano Pioli e la sua squadra. Tuttavia, l’atteggiamento del tecnico nell’affrontare apertamente le criticità della sua squadra e nell’accettare le proprie responsabilità promette un impegno rinnovato per affrontare le sfide future con determinazione e resilienza. Il Milan avrà ora l’opportunità di imparare dagli errori commessi e di concentrarsi sulle prossime sfide per riscattarsi e tornare alla vittoria.