HOME>SERIE A>Milan,il punto sugli infortunati e le novitá su Ibrahimovic

Milan,il punto sugli infortunati e le novitá su Ibrahimovic

Di Pietro Amendola - il 19 Novembre 2018

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

È un periodo di confusione per il Milan. Gli uomini di Gattuso stanno comunque offrendo delle buone prestazioni e sono ad un punto dalla zona Champions . Se però da una parte ci sono buone notizie sui risultati dei rossoneri , dall’altra troviamo le gravi difficoltá fisiche per la squadra . Sono infatti numerosi gli infortuni,che rischiano di danneggiare notevolmente la stagione del Milan. Dopo le ultime notizie su Calhanoglu e Bonaventura,ecco un quadro su tutti gli indisponibili tra gli uomini di Gattuso:

  • Mattia Caldara(3 mesi out)
  • Davide Calabria(in dubbio per domenica)
  • Lucas Biglia(4 mesi out)
  • Giacomo Bonaventura(stagione finita)
  • Mateo Musacchio(2 mesi out)
  • Alessio Romagnoli (1 mese out)
  • Hakan Calhanoglu(in dubbio per domenica)

Molti ritengono che il fattore sfortuna sia il motivo di questi infortuni. Ma un numero così elevato, non può avere una spiegazione così semplice. Si ritiene pertanto che ci siano problemi nella preparazione atletica dei giocatori. A questo punto,dunque , il mercato di gennaio non è piú un ‘opportunitá per trovare rincalzi ai titolari ,ma diventa necessario per sostituire i numerosi uomini indisponibili per Gattuso. Si è giá parlato dell’acquisto di Paquetá, e di altri nomi,come Ramsey e Fabregas,per il centrocampo,o Tim Cahill e Benatia ,per la difesa. Ma l’obbiettivo piú caldo negli ultimi giorni è Zlatan Ibrahimovic.

Il calciatore svedese andrebbe ad aggiungersi a Higuain e Cutrone nella lista delle punte a disposizione. Un terzo attaccante sarebbe molto utile a Gattuso,che spesso si è ritrovato costretto a schierare giocatori fuori ruolo in quella posizione del campo(vedi Castillejo). Dopo un summit di 4 ore tra Raiola e la dirigenza rossonera,in cui si è parlato anche di Giacomo Bonaventura ,sembra che la trattativa possa essere conclusa. L’unico ostacolo che sembra esserci è la durata dell’ingaggio: lo svedese vorrebbe un contratto di 18 mesi, a fronte dei 6 offerti dal Milan. Ma per il ritorno di “Supremacy” ,Leonardo e Maldini sembrano pronti a venire incontro alle richieste di Ibra.

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

Loading...