Milan-Lazio - Quando rossoneri e bianco-celesti si sfidavano in Serie B -
REGISTRATI LOGIN -
HOME>FOOTBALL STORY>Milan-Lazio – Quando rossoneri e bianco-celesti si sfidavano in Serie B

Milan-Lazio – Quando rossoneri e bianco-celesti si sfidavano in Serie B

12 Aprile 2019 - 12:00 di Mattia Di Battista - Articolo letto: 43 volte

Milan-Lazio: tra presente e passato

Milan-Lazio sarà uno dei due match clou, insieme al derby della Lanterna,della 32° giornata di Serie A. Le due squadre si affronteranno domani sera a San Siro nell’ultimo dei tre anticipi del sabato. Una partita che vale tanto per entrambe che si giocano un posto nella prossima Champions League, con i rossoneri al quarto posto, seguiti dai laziali a soli tre  punti di distacco. Una partita che ha vissuto diverse sfide epiche, che spesso valevano uno scudetto.

Tante sfide emozionanti tra il diavolo e l’aquila

Milan-Lazio è tra le partite più sentite ed importanti del nostro campionato e lo è diventata ancora di più nell’ultimo ventennio, allorquando le due formazioni si sono trovate spesso a lottare l’una contro l’altra per il tricolore. Come accadde nella stagione 1998/99 quando i rossoneri soffiarono lo scudetto ai bianco-celesti, dopo una grande rimonta conclusasi all’ultima giornata in uno dei campionati più avvincenti. Un duello che segnò anche l’acutizzarsi della rivalità tra le due tifoserie. C’è stato anche un periodo nel quale le due società si sono trovate ad affrontarsi, loro malgrado, in palcoscenici molto meno prestigiosi.

Il grande duello Milan-Lazio in Serie B

Risultati immagini per milan lazio 1982-83
La Lazio nella stagione 1982/83
Risultati immagini per milan lazio 1982-83
Il Milan nella stagione 1982/83.

Accadde nella stagione 1982/83. Milan e Lazio si ritrovarono a disputare il campionato di Serie B. In realtà, tutto era cominciato qualche anno prima, nella stagione 1979/80 con lo scandalo del calcioscommesse, nel quale sia il Milan che la Lazio vennero retrocesse nel campionato cadetto del 1981/81. I rossoneri riuscirono a ritornare immediatamente in massima serie, retrocedendo nuovamente e clamorosamente in B nel campionato 1981/82.I bianco-celesti, invece, dovettero aspettare il 1982-83 per tornare in A.  In quella stagione il Diavolo rossonero e l’aquila si contesero la promozione in Serie A. La gara di andata a Roma, il 19 dicembre 1982, si concluse con un pareggio 2-2. Al ritorno, a San Siro, fu il Milan ad imporsi sui laziali con un sonoro 5-1, il 15 maggio 1983. Il Milan, guidato da Ilario Castagner, vantava giocatori come Evani, Pasinato, Franco Baresi, Serena Damiani. La Lazio di Giancarlo Morrone, invece, fondava la sua forza sull’esperienza dei “senatori” D’Amico, Giordano Manfredonia.  A fine campionato, la classifica vedrà entrambe le compagini promosse direttamente in Serie A. Milan primo con 54 punti, seguito dalla Lazio a 46. Rossoneri e bianco-celesti ricominciavano ad assaporare i fasti di un tempo.

 

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Napoli-Atalanta, Ancelotti: “Abbiamo tenuto bene per un’ora; sono dispiaciuto perchè…”

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha analizzato il match perso questa sera contro l'Atalanta ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo tenuto bene per un'ora, poi la fatica si è fatta sentire ed abbiamo perso lucidità e brillantezza. Con l'Atalanta non è mai facile produrre gioco. Nella seconda parte di stagione abbiamo

Napoli-Atalanta, Gasperini: “Vittoria fantastica; la mia espulsione? Forse sono destinato…”

Il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria al San Paolo contro il Napoli: "E' una vittoria fantastica, la squadra non ha mai mollato e anche sotto di un gol ci ha creduto. Ora siamo diplomati...laureati (ride) per l'Europa che conta. Tre

Per la Champions c’è anche l’Atalanta: che vittoria al San Paolo !!

Nel match del San Paolo che concludeva la 33^ giornata di Serie A, l'Atalanta di Gasperini supera per 2 a 1 il Napoli. Partenopei in vantaggio con Mertens nel primo tempo. I bergamaschi escono alla distanza: dapprima è Zapata a siglare la rete del pareggio al 69' e dieci minuti

Cosa ci lascia la 33^ Giornata di Serie A

La Juventus ha fatto sembrare facile qualcosa di unico Dopo la gara interna contro la Fiorentina, la matematica ha ufficilamente consegnato l'ottavo scudetto di fila alla Juventus. Un traguardo difficile e complicato al solo pensiero, reso ancora più speciale dal fatto che nei principali campionati europei nessuno ha prolungato tanto

Napoli-Atalanta: le formazioni ufficiali

Alle ore 19,00 scenderanno in campo al San Paolo Napoli ed Atalanta, match che chiude di fatto la 33^ giornata di campionato. Di seguito le scelte di Ancelotti e Gasperini: Napoli (4-4-2): Ospina; Malcuit, Chiriches, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Fabian, Zielisnki; Mertens, Milik. All. Ancelotti. Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Mancini, Djimsiti, Masiello; Hateboer, De

Coda show: il Benevento sbanca Verona nell’anticipo di Serie B

Il Benevento sbanca il Bentegodi di Verona nell'anticipo della 34^ giornata di Serie B. Sugli scudi l'attaccante Massimo Coda, autore della tripletta decisiva (45', 47', 95'). Vittoria che permette alla squadra campana di consolidare la quarta piazza salendo a 53 punti. Male invece Grosso ed il Verona, che ora deve

Lazio, Lotito rivela: “Ho cacciato io Bielsa, parlava da scienziato”

Claudio Lotito svela un retroscena a dir poco clamoroso. Durante un evento in terra capitolina, il patron della Lazio ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla breve avventura di Marcelo Bielsa alla guida dei biancocelesti: "Bielsa? Lo cacciai io. Tare mi chiamava dicendomi di aver comprato dei giocatori richiesti da lui,

Juventus, Cristiano Ronaldo spinge l’acquisto di Joao Felix dal Benfica

È da un po’ di tempo che si parla di Joao Felix, talentino classe 1999 del Benfica, accostato ai bianconeri da mesi. Cristiano Ronaldo, stella bianconera, ha approvato il suo acquisto. Secondo “A Bola” CR7 lo  ritiene un vero e proprio fenomeno, oltre che connazionale. La concorrenza però è agguerrita:

Manchester United, Sule nel mirino: l’asta parte dai 45 milioni

Secondo i tabloid tedeschi, il Manchester United è piombato prepotentemente sul difensore centrale del Bayern Monaco Niklas Sule. L’allenatore degli inglesi, Solskjaer, vuole rinforzare il reparto difensivo e vede nel 23enne il rinforzo perfetto. La base di partenza per l’offerta si aggira intorno ai 45 milioni di euro. >> SCARICA

Il Paok è sull’olimpo degli dei: scudetto vinto dopo 34 anni di digiuno

Il Paok Salonicco vince la Super League greca 2018-2019 con una giornata di anticipo. Il 5 a 0 inferto ieri al Levadiakos ha sancito un distacco incolmabile per la la diretta inseguitrice, l’Olympiakos. I bianconeri tornano sul tetto più alto della nazione a distanza di 34 anni dall’ultima volta. >>

ARTICOLI CORRELATI