Milan-Inter - Quando le due milanesi diventavano una sola squadra
REGISTRATI LOGIN -
HOME>FOOTBALL STORY>Milan-Inter – Quando le due milanesi diventavano una sola squadra

Milan-Inter – Quando le due milanesi diventavano una sola squadra

15 Marzo 2019 - 11:26 di Mattia Di Battista

Milan-Inter: un derby, una città, una rivalità

Inter-Milan è uno dei derby più sentiti del nostro campionato. Due squadre, una città come Milano e una rivalità tra le più peculiari nel mondo del calcio, a rappresentare due modi differenti di essere milanesi. Da un lato il Milan dei casciavit, la squadra della classe operaia, dall’altro l’Inter dei bauscià, le classi altolocate della città meneghina. Una distinzione sociale che, con il passare del tempo e con l’evolversi della città, si è sempre più assottigliata, anche se la rivalità tra le due tifoserie è rimasta sempre sentita.

Milan-Inter: la nascita di una rivalità

Le origini di questa rivalità risalgono al lontano 1908, quando presso il ristorante “Orologio” di Milano, alcuni soci del Milan Cricket and Football Club si dissociano dal divieto di tesserare giocatori di nazionalità straniera, fondando un’altra squadra dal nome emblematico di Football Club Internazionale. Nasce così una delle rivalità più storiche del calcio italiano (e non solo), che dal primo scontro nel 1910 ha vissuto pagine incredibili.

Milan-Inter: due squadre divise, ma qualche volta unite

Una rivalità nata, dunque, tra due squadre che all’inizio erano una sola squadra e che la storia ha diviso nel rappresentare calcisticamente la città della Madonnina. Anche dopo la scissione che diede vita all’Inter, però, ci sono state delle occasioni in cui le due compagini sono tornate insieme appassionatamente, seppur sporadicamente. Si è trattato, per lo più, di gare amichevoli.

Da Milan-Inter al MilanInter

Per 22 volte nel corso del XX secolo è capitato, infatti, che Milan e Inter giocassero a ranghi unificati, unite in una causa comune anche se in partite non ufficiali. La prima volta avvenne nel 1926, quando una rappresentativa milanese vinse 4-1 contro una selezione tedesca. Nel dopoguerra, poi, è da ricordare la gara amichevole del 1949 tra il MilanInter e l’Austria Vienna, vinta dagli austriaci 4-3 in occasione del cinquantennale del Milan. Nel 1965, la selezione meneghina guidata dal tandem Herrera-Liedholm, afforntò il Chelsea, con la soddisfazione del “Mago”. Quattro anni dopo, ci fu un’altra gara a Lione per celebrare il gemellaggio tra le due città e fu vinta 7-1 dal MilanInter. Un’unione sporadica che si protrasse fino agli anni Ottanta, quando fu accantonata, soprattutto per volontà delle due tifoserie. L’ultima esibizione nel 1980 contro il Bayern Monaco per raccogliere fondi a favore dei terremotati in Irpinia e, due anni dopo, contro Perù e Polonia in vista dei successivi mondiali. Poi, tornò la rivalità di sempre, Milan-Inter o Inter-Milan.

Una selezione del MilanInter in campo contro la Polonia il 21 febbraio 1982.

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Milinkovic-Savic, centrocampista della Lazio

Juventus, c’è l’intesa con Milinkovic-Savic. Ora…

La Juventus ha trovato l’accordo con il centrocampista della Lazio Milinkovic-Savic. I bianconeri hanno cercato di accelerare la trattativa data la folta concorrenza. Ora c’è da trovare l’intesa con la società biancoceleste per il prezzo del cartellino ed eventuali contropartite tecniche. LEGGI ANCHE >>> Pedullà rivela: “Contatti tra Maurizio Sarri e
De Ligt, difensore classe 1999 dell'Ajax

De Ligt lancia un messaggio al Barcellona: “Voglio giocare con De Jong”

Il futuro del capitano dell'Ajax  Matthijs De Ligt sembra essere segnato. Nella serata di premiazione degli MVP Eredivisie, il classe 1999 ha lanciato un segnale al Barcellona: "Sarebbe bello giocare con la stessa squadra di De Jong". I blaugrana hanno prelevato già De Jong dall'Ajax e non sarebbero poi così scontenti
Maurizio Sarri, allenatore del Chelsea

Juventus, il Sun apre la prima pagina così: “Sarrivederci”. Bianconeri in pole

Questa mattina il quotidiano inglese Sun ha titolato così la prima pagina: "Sarrivederci". Un gioco di parole chiaro: Maurizio Sarri è destinato a lasciare il Chelsea dopo la finale di Europa League contro l'Arsenal. In pole, sempre secondo il Sun, c'è la Juventus. Il tecnico toscano è la preferenza numero
Manchester City, l'allenatore Pep Guardiola

Manchester City, Guardiola senza colazione: chef ubriaco per i festeggiamenti

Ha dell'incredibile la vicenda in casa Manchester City. Dopo la vittoria della Premier League, tutta la squadra, compreso lo staff, hanno partecipato alla solita parata per la città su di un pullman. Il giorno dopo Pep Guardiola non è riuscito a mangiare la propria colazione perché lo chef della squadra
Arsenal, il centrocampista armeno Henrikh Mkhitaryan

Arsenal, Mkhitaryan non parteciperà alla finale di Europa League per problemi politici

L'Arsenal ha comunicato che il centrocampista Henrikh Mkhitaryan non parteciperà alla spedizione della finale di Europa League a Baku. Di seguito la motivazione del club: “Siamo molto delusi di annunciare che Henrikh Mkhitaryan non viaggerà con la squadra per la finale della Uefa Europa League contro il Chelsea. Abbiamo esplorato
Olivier Giroud, attaccante del Chelsea

Chelsea, Giroud rinnova fino al 2020

Con un comunicato apparso sul sito ufficiale, il Chelsea informa di aver prolungato il contratto di Olivier Giroud. L'attaccante francese ha firmato fino a Giugno 2020. Il classe 1986 è molto contento della scelta fatta: "Avevo intenzione di rimanere qui un altro anno. Spero ci saranno altri trofei da vincere".
Inter, il quindicenne Maicol Lentini

Inter, è morto Maicol Lentini: aveva 15 anni

Muore all'età di 15 anni Maicol Lentini, ex giovane promessa dell'Inter. Il ragazzo fu costretto nel 2017 a lasciare il calcio in seguito ad una malattia. Lentini è stato stroncato da un malore mentre era a casa. Di seguito il messaggio di cordoglio della società nerazzurra: “FC Internazionale Milano partecipa
Alessandro Altobelli, ex attaccante dell'Inter

Inter, Altobelli attacca i nerazzurri: “Fate solo piangere, vi meritate una bordata di fischi”

Alessandro Altobelli, ex attaccante dell'Inter, ha detto la sua riguardo alle deludenti prestazioni dei nerazzurri nell'ultimo periodo di campionato. Sul proprio profilo ufficiale di Instagram ha pubblicato una frase con cui ha espresso tutto il suo disappunto: "Non ci resta che piangere, anzi fate piangere, ma noi siamo testardi !!!

ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA 37ESIMA GIORNATA DI SERIE A

L'identità dell'Atalanta L'Atalanta sente profumo d'Europa. Lo ha evidenziato l'ultima trasferta a Torino, contro "la Juventus più distratta che potesse capitare", come detto dal Papu Gomez nel prepartita. All'Allianz Stadium gli uomini di Gasperini sono stati abili e coraggiosi nel cercare un risultato utile che sicuramente non era scontato, ancorchè la
Toni Kroos, centrocampista del Real Madrid

Kroos rinnova con il Real Madrid fino al 2023

Tramite una nota ufficiale sul sito, il Real Madrid ha annunciato il rinnovo del contratto del centrocampista tedesco Toni Kroos. Il classe 1990 si è legato ai Blancos fino a Giugno 2023. LEGGI ANCHE >> Real Madrid, è fatta per Jovic

ARTICOLI CORRELATI