L'Inter passa senza problemi a Udine: 0-4 per i nerazzurri alla Dacia Arena
HOME>SERIE A>L’Inter passa senza problemi a Udine: 0-4 per i nerazzurri alla Dacia Arena

L’Inter passa senza problemi a Udine: 0-4 per i nerazzurri alla Dacia Arena

06 Maggio 2018 alle 16:02 di Redazione MCN

I nerazzurri fanno a pieno il loro dovere, battono 4-0 a domicilio l’Udinese di Igor Tudor e si portano a meno uno da Roma e Lazio in attesa che giochino i loro match rispettivamente in casa del Cagliari e all’Olimpico contro l’Atalanta. A decidere la partita ci hanno pensato Ranocchia, Rafinha, al primo gol in Serie A, il solito Icardi a quota 28 reti in campionato e a meno uno da Immobile e Borja Valero. Con questo successo i nerazzurri salgono dunque a quota 69 punti, mentre l’Udinese resta ancora impantanata nelle zone basse della classifica, a quota 34 punti: i friulani se non si daranno una mossa rischiano seriamente di retrocedere in Serie B. I nerazzurri, invece, alimentano ancora speranze di poter centrare un posto in Champions League anche se ora non dipenderà più solo dai ragazzi di Spalletti ma anche dai risultati di Roma e Lazio.

L’Inter parte subito aggressiva nel primo tempo e preme sull’acceleratore. Al 7′ Danilo salva tutto sulla linea sul colpo di testa di Perisic, mentre al 12′ i nerazzurri passano in vantaggio con Ranocchia che svetta su tutti sul calcio d’angolo battuto da Rafinha e batte Bizzarri. Al 17′ il portiere dell’Udinese esce alla disperata su Icardi e la palla giunge e Perisic che calcia ancora in porta: Danilo salva ancora sulla linea. Al 21′ Candreva scocca il tiro dalla distanza ma la palla termina alta. Candreva al 33′ si divora il gol del 2-0 e invece che servire un assist a Icardi decide di calciare ma la mette alta. Al 36′ Handanovic salva tutto su Lasagna lanciato a rete: lo sloveno fa un miracolo con i piedi. Bizzarri al 40′ manda in angolo la punizione calciata da Brozovic. Al 44′ Icardi vince un contrasto con un difensore e manda in porta, cadendo, Rafinha: il brasiliano solo davanti a Bizzarri lo punisce con il sinistro. In pieno recupero Brozovic lancia su Icardi che controlla e batte il portiere friulano sul proprio palo.

Nella ripresa De Paul lancia in profondità Lasagna, al 46′: il suo sinistro sibila alla sinistra di Handanovic. L’Udinese resta in 10 uomini al 50′ per l’espulsione, grazie al Var, di Fofana che aveva commesso un intervento duro su Perisic. Al 71′ Borja Valero segna il 4-0 raccogliendo la palla sul filo del fuorigioco e battendo ancora una volta Bizzarri. Mazzoleni nega un rigore all’Inter per fallo di Adnan su Karamoh mentre all’85’ Cancelo mette un pallone velenoso in mezzo ma Bizzarri allontana con i pugni. Karamoh all’87’ spacca la traversa con un sinistro ravvicinato su assist di Eder che era partito bene in contropiede.

Il tabellino di Udinese- Inter

UDINESE-INTER 0-4
(primo tempo 0-3)
MARCATORI al 12′ Ranocchia, al 44′ Rafinha, al 46′ p.t. Icardi; al 25′ s.t. Borja Valero.
UDINESE (3-5-1-1) Bizzarri; Larsen, Danilo, Samir; Widmer, Behrami (dal 28′ st Jankto), Fofana, Ali Adnan, Balic, De Paul (dal 6′ st Barak); Lasagna (dal 34′ st Perica). A disp: Scuffet, Borsellini, Zampano, Ingelsson, Jankto, Nuytinck, Perica, Maxi Lopez, Pontisso, Hallfredsson, Barak, Pezzella. All: Tudor.
INTER (4-2-3-1) Handanovic; Cancelo, Skriniar, Ranocchia, Dalbert (dal 24′ st Santon); B. Valero, Brozovic; Candreva (dal 34′ st Karamoh), Rafinha (dal 39′ st Eder), Perisic; Icardi. A disp: Padelli, Berni, Lisandro, Karamoh, Santon, Eder, Pinamonti. All: Spalletti.
ARBITRO Mazzoleni di Bergamo.
NOTE Ammoniti Danilo (U), espulso Fofana al 50′ (U).
La sintesi della partita

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan

Spal-Milan, Gattuso: “Non devo giudicare il mio operato. La partita che rigiocherei…”

La parole di Rino Gattuso dopo l'amara vittoria contro la Spal che ha il sapore amaro di Champions sfiorata Sulle

Milan in Europa League, Fiorentina e Genoa salve: tutti i risultati dell’ultima giornata

Nella 38^ giornata di Serie A il verdetto più clamoroso arriva dal Mapei Stadium, dove l'Atalanta si qualifica alla prossima
Atalanta, squadra di Serie A

Storica Atalanta: centrata la qualificazione alla prossima Champions League

L'Atalanta, nell'ultimo turno di Serie A, supera per 3 a 1 il Sassuolo, centrando una storica qualificazione alla prossima Champions
Inter-Empoli

Che partita a San Siro !! L’Inter è in Champions, l’Empoli retrocede in Serie B

Nell'ultima giornata di Serie A l'Inter vince contro l'Empoli per 2 a 1, trovando la qualificazione alla prossima Champions League.

Spal-Milan 2-3, sorriso amaro. Non basta la vittoria per la Champions

Partita emozionante tra Spal e Milan. Decisivo con Kèssie. Rossoneri chiudono quinti in campionato Al 5' prima occasione della partita.

Roma, osservatore arrestato per violenze sessuali su baby calciatori

Un 53enne romano di professione talent scout (osservatore di calcio) è stato arrestato ieri dalla Polizia Locale con l'accusa di
Daniele De Rossi, capitano della Roma

Roma, la commovente lettera di De Rossi

“Che te ridi regazzi’? So’ felice! Perché sei felice? C’ho la maglietta della Roma. Ma non è che è falsa? Ma no, il numero l’ha
Joao Felix, attaccante del Benfica

Benfica, il presidente Soares: “Per Felix ci vogliono 120 milioni di euro”

Ormai non è una novità che Joao Felix, talento classe 1999 del Benfica, sia conteso tra i top club d’Europa.
Paulo Dybala, attaccante della Juventus

Juventus, Dybala: “Voglio continuare con questa maglia”

Paulo Dybala, attaccante della Juventus, è stato intercettato dalla stampa a margine di un evento Adidas a Milano: “Il mio
Dani Alves, ex giocatore della Juventus

Juventus, Dani Alves: “Mi sono sentito tradito”

Ai microfoni di ESPN Dani Alves, giocatore del PSG, ha parlato della sua esperienza alla Juventus: "L'anno ai bianconeri è stato spiacevole. Mi