L'esercito di Zidane
REGISTRATI LOGIN -
HOME>CHAMPIONS LEAGUE>L’esercito di Zidane

L’esercito di Zidane

29 Aprile 2018 - 10:51 di Redazione MCN

Per molti giocatori esordire in Champions League è un  sogno che rischia di rimanere irrealizzato, per altri vincerla è un’utopia, anche se sei un grande campione. C’è poi una categoria di privilegiati che ormai è abituata ad alzarla in cielo, e ogni anno rinnova la sfida alle altre senza perdere il suo proverbiale appetito. Ecco perché nel momento in cui ventidue guerrieri scendono in campo e l’inno della Champions riecheggia in sottofondo, accompagnato dai flash di migliaia di fotografi, Zinedine Zidane sa che l’inerzia della sorte pende dalla sua parte. Se l’unico reparto dove il Real non ha un fenomeno è la porta, la difesa, nonostante una spiccata propensione offensiva, regge l’impatto grazie alla presenza del pilastro Sergio Ramos. In fase di spinta offensiva Marcelo e Carvajal si confermano determinanti, mentre il centrocampo è retto infallibilmente dalla diga Casemiro e dai geometri Kroos e Modric. Nel reparto avanzato c’è l’imbarazzo della scelta, con i veterani Benzema e Bale non più intoccabili, per l’avvento delle frecce Vazquez e Asensio, futuro della nazionale spagnola, assieme a quell’Isco che sembra danzare sul pallone e le cui giocate non sono mai banali. E a 33 anni c’è chi ancora sa essere decisivo, trasformandosi da ala offensiva a rapace d’area di rigore. La miglior cura alle critiche ingiuste che gli sono piovute ad inizio stagione se l’è lasciate scivolare con facilità, e ora può puntare a nuovi traguardi con la consapevolezza di chi è ancora un ragazzino.

Con questo esercito di mercenari, difficile che Zinedine possa sbagliare mossa, e anche se succedesse, a risolverla ci pensa chi entra dalla panchina, come successo tante volte. Perché le partite finiscono al novantesimo, a volte anche oltre. C’è chi ha tatuato il novantadue sulla sua mano, chi dinanzi ad un calcio di rigore decisivo lo realizza con la tranquillità mentale dei forti. PSG e Juventus hanno sperimentato lo strapotere Real, il Bayern ha scarse possibilità di ribaltare la sconfitta casalinga. Nulla sembra separare l’armata di Zidane dal terzo trionfo consecutivo, a meno che non si scateni un uragano egiziano.

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Milinkovic-Savic, centrocampista della Lazio

Juventus, c’è l’intesa con Milinkovic-Savic. Ora…

La Juventus ha trovato l’accordo con il centrocampista della Lazio Milinkovic-Savic. I bianconeri hanno cercato di accelerare la trattativa data la folta concorrenza. Ora c’è da trovare l’intesa con la società biancoceleste per il prezzo del cartellino ed eventuali contropartite tecniche. LEGGI ANCHE >>> Pedullà rivela: “Contatti tra Maurizio Sarri e
De Ligt, difensore classe 1999 dell'Ajax

De Ligt lancia un messaggio al Barcellona: “Voglio giocare con De Jong”

Il futuro del capitano dell'Ajax  Matthijs De Ligt sembra essere segnato. Nella serata di premiazione degli MVP Eredivisie, il classe 1999 ha lanciato un segnale al Barcellona: "Sarebbe bello giocare con la stessa squadra di De Jong". I blaugrana hanno prelevato già De Jong dall'Ajax e non sarebbero poi così scontenti
Maurizio Sarri, allenatore del Chelsea

Juventus, il Sun apre la prima pagina così: “Sarrivederci”. Bianconeri in pole

Questa mattina il quotidiano inglese Sun ha titolato così la prima pagina: "Sarrivederci". Un gioco di parole chiaro: Maurizio Sarri è destinato a lasciare il Chelsea dopo la finale di Europa League contro l'Arsenal. In pole, sempre secondo il Sun, c'è la Juventus. Il tecnico toscano è la preferenza numero
Manchester City, l'allenatore Pep Guardiola

Manchester City, Guardiola senza colazione: chef ubriaco per i festeggiamenti

Ha dell'incredibile la vicenda in casa Manchester City. Dopo la vittoria della Premier League, tutta la squadra, compreso lo staff, hanno partecipato alla solita parata per la città su di un pullman. Il giorno dopo Pep Guardiola non è riuscito a mangiare la propria colazione perché lo chef della squadra
Arsenal, il centrocampista armeno Henrikh Mkhitaryan

Arsenal, Mkhitaryan non parteciperà alla finale di Europa League per problemi politici

L'Arsenal ha comunicato che il centrocampista Henrikh Mkhitaryan non parteciperà alla spedizione della finale di Europa League a Baku. Di seguito la motivazione del club: “Siamo molto delusi di annunciare che Henrikh Mkhitaryan non viaggerà con la squadra per la finale della Uefa Europa League contro il Chelsea. Abbiamo esplorato
Olivier Giroud, attaccante del Chelsea

Chelsea, Giroud rinnova fino al 2020

Con un comunicato apparso sul sito ufficiale, il Chelsea informa di aver prolungato il contratto di Olivier Giroud. L'attaccante francese ha firmato fino a Giugno 2020. Il classe 1986 è molto contento della scelta fatta: "Avevo intenzione di rimanere qui un altro anno. Spero ci saranno altri trofei da vincere".
Inter, il quindicenne Maicol Lentini

Inter, è morto Maicol Lentini: aveva 15 anni

Muore all'età di 15 anni Maicol Lentini, ex giovane promessa dell'Inter. Il ragazzo fu costretto nel 2017 a lasciare il calcio in seguito ad una malattia. Lentini è stato stroncato da un malore mentre era a casa. Di seguito il messaggio di cordoglio della società nerazzurra: “FC Internazionale Milano partecipa
Alessandro Altobelli, ex attaccante dell'Inter

Inter, Altobelli attacca i nerazzurri: “Fate solo piangere, vi meritate una bordata di fischi”

Alessandro Altobelli, ex attaccante dell'Inter, ha detto la sua riguardo alle deludenti prestazioni dei nerazzurri nell'ultimo periodo di campionato. Sul proprio profilo ufficiale di Instagram ha pubblicato una frase con cui ha espresso tutto il suo disappunto: "Non ci resta che piangere, anzi fate piangere, ma noi siamo testardi !!!

ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA 37ESIMA GIORNATA DI SERIE A

L'identità dell'Atalanta L'Atalanta sente profumo d'Europa. Lo ha evidenziato l'ultima trasferta a Torino, contro "la Juventus più distratta che potesse capitare", come detto dal Papu Gomez nel prepartita. All'Allianz Stadium gli uomini di Gasperini sono stati abili e coraggiosi nel cercare un risultato utile che sicuramente non era scontato, ancorchè la
Toni Kroos, centrocampista del Real Madrid

Kroos rinnova con il Real Madrid fino al 2023

Tramite una nota ufficiale sul sito, il Real Madrid ha annunciato il rinnovo del contratto del centrocampista tedesco Toni Kroos. Il classe 1990 si è legato ai Blancos fino a Giugno 2023. LEGGI ANCHE >> Real Madrid, è fatta per Jovic

ARTICOLI CORRELATI