Lazio, Sarri: “Non era facile contro una squadra che non voleva giocare. Spero di prendere il Barcellona”

Foto: profilo Twitter Lazio

L’allenatore della Lazio, Maurizio Sarri, ha parlato ai microfoni di Sky al termine della partita pareggiata contro il Galatasaray:

Un’occasione persa?

“Spero di affrontare il Barcellona, l’unica squadra europea che non ho affrontato. Anche se l’ideale sarebbe prenderla in finale (ride, ndr). Secondo me oggi abbiamo fatto una buona partita, l’abbiamo controllata bene. C’è mancato qualcosa negli ultimi 20 metri, un po’ di tecnica nell’ultimo passaggio. Inoltre giocare su questo terreno, per una squadra tecnica, è dura. Non è una lamentela, ma una constatazione”.

Cosa manca a questa Lazio?

“Per crescere bisogna vincere questo tipo di partite. Trasformare una supremazia territoriale, 72-28 di possesso palla, in un risultato. Ma rispetto alle precedenti partite abbiamo fatto dei passi enormi in avanti”.

Come valuta Basic?

“È un ragazzo tatticamente intelligente, con discreta qualità tecnica e notevoli qualità fisiche. Può crescere ancora molto, ha fatto passi in avanti enormi dal suo arrivo. Mi sembra abbia avuto un impatto abbastanza veloce”.

Si aspettava queste difficoltà?

“Uno spera sempre di trovarne poche di difficoltà, ma nel mondo reale le difficoltà sono sempre abbastanza”.

Leggi anche: Acerbi: “Ci è mancato l’1% per vincere. Mercato? Ci serve qualcosa”

Lascia un commento