Lanciata una nuova piattaforma di streaming calcio gratis: come e dove vederla

Lo sport ha abbracciato lo streaming da diversi anni, con piattaforme come DAZN e NOW che hanno rivoluzionato l’accesso ai contenuti sportivi in Italia e oltre. Tuttavia, un nuovo attore si prepara a fare il suo ingresso sul mercato: Eurovision Sport, la piattaforma streaming gratuita messa a disposizione dall’European Broadcasting Union (EBU).

Eurovision Sport, progettata per raggruppare i servizi pubblici radiotelevisivi europei, promette di offrire “migliaia di ore di contenuti” integrando le coperture già fornite da ciascun servizio pubblico nazionale, a partire dalla Rai per l’Italia. Accessibile tramite sito web, app e presto anche tramite le smart TV, Eurovision Sport promette una vasta gamma di sport olimpici, che spaziano dall’atletica alla ginnastica, dallo sci al nuoto.

Tra gli eventi di punta già annunciati si trovano i Mondiali di nuoto a Doha, i Mondiali dell’International Biathlon Union nella Repubblica Ceca e i Mondiali indoor di atletica leggera a Glasgow. Eurovision Sport acquisisce i diritti di trasmissione in blocco per i suoi membri, consentendo agli appassionati di seguire eventi anche quando non sono trasmessi in diretta su emittenti nazionali a causa di sovrapposizioni di programmazione.

Una caratteristica innovativa di Eurovision Sport è la telecronaca multilingue, resa possibile dall’intelligenza artificiale che tradurrà le telecronache in tempo reale. Inoltre, il ritorno di Noel Curran, direttore generale dell’EBU, all’ambito sportivo segna un’ulteriore svolta. Curran, noto per aver cofondato Eurosport nel 1989, porta la sua esperienza a vantaggio di Eurovision Sport, che già gestisce i diritti di 14 discipline sportive e offre oltre 43.000 ore di sport all’anno attraverso accordi con 28 federazioni.

L’arrivo di Eurovision Sport potrebbe rappresentare una svolta nel panorama dello streaming sportivo, offrendo un accesso gratuito e flessibile a un’ampia gamma di eventi sportivi di livello mondiale. Resta da vedere come questa piattaforma influenzerà il modo in cui gli appassionati vivono e consumano lo sport in Europa e oltre.

Lascia un commento