La Superlega fa causa alla UEFA per oltre 3 miliardi di euro di danni: è scontro totale, tutti i dettagli

Foto: sito ufficiale UEFA

La Superlega minaccia di intentare una causa contro la UEFA, chiedendo un risarcimento danni fino a 3,6 miliardi di euro, in seguito alle azioni messe in atto dall’organo di governo del calcio europeo per contrastare il lancio del suo nuovo torneo a partire dal 2021. Secondo le ultime indiscrezioni, la richiesta danni è stata calcolata considerando un ritardo di tre o quattro anni nel lancio della competizione, a causa delle regole restrittive e delle minacce di sanzioni economiche da parte della UEFA che hanno ostacolato la nascita della Superlega nel 2021.

La Corte di Giustizia dell’Unione europea ha emesso una sentenza vincolante che ha stabilito la posizione di monopolio della UEFA nell’organizzazione delle competizioni calcistiche in Europa, dichiarando illegali gli statuti di UEFA e FIFA utilizzati per bloccare il progetto della Superlega nel 2021. La Corte ha affermato che tali regole limitano la libera concorrenza e la libertà di fornire servizi in tutta l’Unione europea.

La Superlega sostiene che, in assenza di queste restrizioni, il progetto avrebbe potuto svilupparsi autonomamente. La richiesta danni si basa su diversi ambiti, tra cui il mancato finanziamento di 4 miliardi di euro negoziato con la banca JPMorgan, che non è mai stato erogato a causa delle azioni della UEFA. Inoltre, la Superlega stima che il valore dei diritti televisivi sarebbe stato significativamente più alto rispetto a quelli ottenuti dalla UEFA Champions League, portando a mancati ricavi per i club partecipanti. Anche i ricavi da stadio e commerciali sarebbero stati influenzati positivamente dalla competizione.

La Superlega è convinta di essere dalla parte della ragione, sostenendo che le azioni della UEFA violano i principi di libertà di concorrenza dell’Unione europea. Nonostante il potere politico della UEFA, la Superlega è determinata a perseguire la sua causa legalmente, considerando la sentenza della Corte di Giustizia come fondamento per il suo caso.

La situazione evidenzia un potenziale scontro legale imminente tra la Superlega e la UEFA, con esiti ancora incerti sul fronte delle decisioni e delle azioni future delle due parti coinvolte nel controverso caso.

Lascia un commento