La Juventus scarica Pogba: scelto il sostituto dagli svincolati

Dopo la positività al testosterone di Paul Pogba e il conseguente comunicato ufficiale della Juventus, i bianconeri sono in attesa delle controanalisi per fare chiarezza sulla situazione. Rafaela Pimenta, membro dell’entourage di Pogba, ha dichiarato: “Aspettiamo le controanalisi”. In attesa dei risultati definitivi, i tifosi e la Juventus sono con il fiato sospeso. Se le tracce di testosterone venissero confermate, il centrocampista francese rischierebbe una squalifica che potrebbe variare dai due ai quattro anni.

Le Possibili Conseguenze per il Contratto di Pogba

In caso di sospensione così pesante, la Juventus avrebbe la possibilità di risolvere immediatamente il contratto di Pogba, che è in scadenza a giugno 2025. Questo contratto è notevolmente oneroso, con uno stipendio di circa 12 milioni lordi, bonus esclusi.

L’idea di liberarsi di questo ingaggio sembrava essere stata considerata dalla Juventus già durante il mercato estivo. La situazione attuale, se confermata, potrebbe trasformare la disgrazia di Pogba in una benedizione finanziaria per il club bianconero.

Riflessioni sul Mercato e Possibili Sostituti

La possibile squalifica di Pogba potrebbe spingere la Juventus a riflettere sul mercato, anche se la finestra di trasferimento è già chiusa. In tal caso, il club dovrebbe cercare soluzioni tra i giocatori svincolati. Uno dei nomi che emergono è Jesse Lingard, un centrocampista offensivo inglese di 30 anni con esperienza al Manchester United.

Lingard è amico di Pogba e i due hanno giocato insieme ai ‘Red Devils’. Tuttavia, Lingard sta attraversando un periodo di declino, come dimostrato dalla sua ultima stagione al Nottingham Forest, che è stata deludente in termini di presenze e gol.