Juventus-Milan, Leonardo: "Comportamento arbitro inadeguato nei nostri confronti"
REGISTRATI LOGIN -
HOME>SERIE A>Juventus-Milan, Leonardo: “Comportamento arbitro inadeguato nei nostri confronti”

Juventus-Milan, Leonardo: “Comportamento arbitro inadeguato nei nostri confronti”

06 Aprile 2019 - 20:30 di Mattia Di Battista

La Juventus batte il Milan al termine di una partita molto tirata che avvicina ulteriormente i bianconeri alla conquista del loro ottavo scudetto consecutivo.

 Primo tempo equilibrato sbloccato dal pistolero

Partenza fortissima della Juventus, ma prima occasione per il Milan. Piątek sfiora il gol di testa su cross di Suso, partito in contropiede al 2′ minuto. Dopo i primi minuti a ritmi piuttosto alti, la partita si fa più bloccata. La Juve si assesta nel progressivamente con il suo 3-4-1-2 che prevede De Sciglio nel trio dei difensori centrali. I bianconeri, però, al 24′ perdono Can costretto ad uscire per un problema fisico. Al suo posto rientra Sami Khedira dopo lo stop di due mesi per il problema cardiaco. Al 36′ episodio dubbio in area di rigore juventina: su cross di Çalhanoglu tocco con il braccio di Alex Sandro nel tentativo di intercettare il pallone. L’arbitro assegna calcio d’angolo dopo essersi consultato al VAR. L’equilibrio si rompe al 40′: pressing di Bakayoko su Bonucci e palla che arriva a Piątek, il quale calcia a giro sul secondo palo e trafigge Szczęsny. La Juve reagisce nel recupero con una rovesciata di Mandzukic (miracolo di Reina) e un paio di conclusioni con Dybala. Si va al riposo sull’1-0 Milan.

 I bianconeri la ribaltano nel secondo tempo

Rossoneri in fiducia anche nei primi minuti della ripresa. Al 6′ ancora Piątek impegna Szczęsny con una gran conclusione. Il Milan sfiora più volte il raddoppio, ma al 14′ Musacchio  stende Dybala in area. Calcio di rigore per la Juve trasformato dall’attaccante argentino al quarto d’ora e 1-1. La squadra di Gattuso non si abbatte e centra due volte l’esterno della rete, prima con Borini al 20′ e poi con Çalhanoglu due minuti dopo su punizione. La partita diventa vibrante e la Juventus dopo il pari cresce molto e crea un paio di occasioni nitide. Gli sforzi dei bianconeri vengono premiati al 38′. Pjanic intercetta un passaggio di Calabria e serve Kean (entrato al 21′ per Dybala) che calcia in diagonale e segna il 2-1. Il Milan non si arrende in un finale a nervi tesi, ma non trova il gol. Per i rossoneri continua così la maledizione dello Stadium.

Le parole di Allegri e Gattuso nel post gara

Allegri: «Era importante vincere oggi perché è sempre un Juventus-Milan. È stata una bella partita, noi abbiamo fatto meglio nel secondo tempo. Nel primo eravamo arrangiati in campo, sapevo che potevamo avere difficoltà nel secondo tempo l’abbiamo sistemata.». Per il Milan si è presentato ai microfoni di Sky il DS Leonardo che ha dichiarato: «Il rigore mi sembra netto. Siamo dispiaciuti per la prestazione della squadra, è un peccato uscire con 0 punti per degli errori arbitrali così. Il comportamento dell’arbitro è stato inadeguato nei nostri confronti.». Su Gattuso:«Il nostro lavoro è molto chiaro da sempre. Ci conosciamo da vent’anni e non c’è mai stato un momento in cui abbiamo pensato di cambiare. Il nostro rapporto è sempre stato molto diretto.»

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Milinkovic-Savic, centrocampista della Lazio

Juventus, c’è l’intesa con Milinkovic-Savic. Ora…

La Juventus ha trovato l’accordo con il centrocampista della Lazio Milinkovic-Savic. I bianconeri hanno cercato di accelerare la trattativa data la folta concorrenza. Ora c’è da trovare l’intesa con la società biancoceleste per il prezzo del cartellino ed eventuali contropartite tecniche. LEGGI ANCHE >>> Pedullà rivela: “Contatti tra Maurizio Sarri e
De Ligt, difensore classe 1999 dell'Ajax

De Ligt lancia un messaggio al Barcellona: “Voglio giocare con De Jong”

Il futuro del capitano dell'Ajax  Matthijs De Ligt sembra essere segnato. Nella serata di premiazione degli MVP Eredivisie, il classe 1999 ha lanciato un segnale al Barcellona: "Sarebbe bello giocare con la stessa squadra di De Jong". I blaugrana hanno prelevato già De Jong dall'Ajax e non sarebbero poi così scontenti
Maurizio Sarri, allenatore del Chelsea

Juventus, il Sun apre la prima pagina così: “Sarrivederci”. Bianconeri in pole

Questa mattina il quotidiano inglese Sun ha titolato così la prima pagina: "Sarrivederci". Un gioco di parole chiaro: Maurizio Sarri è destinato a lasciare il Chelsea dopo la finale di Europa League contro l'Arsenal. In pole, sempre secondo il Sun, c'è la Juventus. Il tecnico toscano è la preferenza numero
Manchester City, l'allenatore Pep Guardiola

Manchester City, Guardiola senza colazione: chef ubriaco per i festeggiamenti

Ha dell'incredibile la vicenda in casa Manchester City. Dopo la vittoria della Premier League, tutta la squadra, compreso lo staff, hanno partecipato alla solita parata per la città su di un pullman. Il giorno dopo Pep Guardiola non è riuscito a mangiare la propria colazione perché lo chef della squadra
Arsenal, il centrocampista armeno Henrikh Mkhitaryan

Arsenal, Mkhitaryan non parteciperà alla finale di Europa League per problemi politici

L'Arsenal ha comunicato che il centrocampista Henrikh Mkhitaryan non parteciperà alla spedizione della finale di Europa League a Baku. Di seguito la motivazione del club: “Siamo molto delusi di annunciare che Henrikh Mkhitaryan non viaggerà con la squadra per la finale della Uefa Europa League contro il Chelsea. Abbiamo esplorato
Olivier Giroud, attaccante del Chelsea

Chelsea, Giroud rinnova fino al 2020

Con un comunicato apparso sul sito ufficiale, il Chelsea informa di aver prolungato il contratto di Olivier Giroud. L'attaccante francese ha firmato fino a Giugno 2020. Il classe 1986 è molto contento della scelta fatta: "Avevo intenzione di rimanere qui un altro anno. Spero ci saranno altri trofei da vincere".
Inter, il quindicenne Maicol Lentini

Inter, è morto Maicol Lentini: aveva 15 anni

Muore all'età di 15 anni Maicol Lentini, ex giovane promessa dell'Inter. Il ragazzo fu costretto nel 2017 a lasciare il calcio in seguito ad una malattia. Lentini è stato stroncato da un malore mentre era a casa. Di seguito il messaggio di cordoglio della società nerazzurra: “FC Internazionale Milano partecipa
Alessandro Altobelli, ex attaccante dell'Inter

Inter, Altobelli attacca i nerazzurri: “Fate solo piangere, vi meritate una bordata di fischi”

Alessandro Altobelli, ex attaccante dell'Inter, ha detto la sua riguardo alle deludenti prestazioni dei nerazzurri nell'ultimo periodo di campionato. Sul proprio profilo ufficiale di Instagram ha pubblicato una frase con cui ha espresso tutto il suo disappunto: "Non ci resta che piangere, anzi fate piangere, ma noi siamo testardi !!!

ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA 37ESIMA GIORNATA DI SERIE A

L'identità dell'Atalanta L'Atalanta sente profumo d'Europa. Lo ha evidenziato l'ultima trasferta a Torino, contro "la Juventus più distratta che potesse capitare", come detto dal Papu Gomez nel prepartita. All'Allianz Stadium gli uomini di Gasperini sono stati abili e coraggiosi nel cercare un risultato utile che sicuramente non era scontato, ancorchè la
Toni Kroos, centrocampista del Real Madrid

Kroos rinnova con il Real Madrid fino al 2023

Tramite una nota ufficiale sul sito, il Real Madrid ha annunciato il rinnovo del contratto del centrocampista tedesco Toni Kroos. Il classe 1990 si è legato ai Blancos fino a Giugno 2023. LEGGI ANCHE >> Real Madrid, è fatta per Jovic

ARTICOLI CORRELATI