Juventus-Inter, Cesari: “Brozovic andava espulso. E su Vlahovic doveva intervenire il Var…”

L’ex arbitro ha esaminato gli episodi dubbi nella finale di Coppa Italia tra Juventus e Inter.

L’INTER VINCE LA COPPA ITALIA

La finale di Coppa Italia ha visto trionfare l’Inter di Simone Inzaghi sulla Juventus di Max Allegri. 4-2 il risultato finale, con i nerazzurri che hanno messo in ghiaccio il risultato con la doppietta messa a segno da Ivan Perisic, il migliore in assoluto, nei tempi supplementari, Diversi, però, sono stati i casi da moviola in campo.

L’ANALISI DI GRAZIANO CESARI

L’ex arbitro Graziano Cesari ha analizzato i vari casi da moviola e gli episodi più dubbi nella trasmissione andata in onda su Italia 1 dopo la fine della gara:

ROSSO PER BROZOVIC 

“Lui ferma una ripartenza di Dybala, Valeri estrae subito il giallo. Il croato lancia via il pallone, Bonucci protesta con Sozza. Quello di Brozovic non è un tentativo di perdere tempo, non è nemmeno una protesta contro di lui. Valeri ha pensato che fosse la protesta nei confronti di un suo compagno. Detto questo, non ci sono discussioni in questa situazioni dalle immagini televisive: quando un giocatore protesta in questo modo  e platealmente calcia via il pallone, il secondo giallo è automatico, non ci sono discussioni in questa situazione.  dalle immagini televisive: è da rosso. Probabilmente la protesta non è nei confronti dell’arbitro, così lo ha giudicato e Brozovic ha  rischiato il rosso“.

I CASI DEI RIGORI DELL’INTER 

“Il secondo episodio è quello del calcio di rigore assegnato per fallo su Lautaro: il contatto è evidente. Il Var chiama giustamente Valeri per rivedere il secondo penalty, il fallo di De Ligt c’è ed è ingenuo.De Ligtnon ha possibilità di prendere il pallone, il penalty è sacrosanto. Ma in quell’occasione succede di tutto a bordocampo: c’è caos e tutto ciò si è visto nel corso dell’intera partita. Tante situazioni, a contatto sia i giocatori che le panchine: c’è stato nervosismo e poca disciplina da ambo le parti”.

FALLO SU VLAHOVIC DA RIVEDERE 

Lui sposta la palla, De Vrij va solo dopo sulla sfera, prima colpisce la scarpetta del serbo. A mio parere si tratta di un episodio che andava esaminato con il VAR”.

 

LEGGI ANCHE

Marchisio risponde a tono agli sfottò interisti: “Accetterò certi commenti solo quando vincerete quanto la Juventus”

Lascia un commento