Juventus fuori dalle Coppe, Abodi difende i bianconeri: “Non ho mai visto plusvalenze fatte da sole” Il ministro dello Sport, Andrea Abodi, ha difeso la Juventus riguardo l'esclusione della stessa dalle Coppe europee.

La Juventus è ufficialmente fuori dalla prossima Conference League e da tutte le competizioni UEFA per un anno. E’ la decisione presa da Ceferin dopo il caso delle plusvalenze fittizie imputato ai bianconeri. A parlare della situazione è stato Andrea Abodi. Il ministro dello Sport del governo di Giorgia Meloni ha rilasciato delle dichiarazioni difendendo l’operato della Juventus.

LEGGI ANCHE: Juventus fuori dalle coppe, Vessicchio sbotta: “Agguato malavitoso alla squadra più pulita e seria d’Italia per reati non commessi”

Foto: sito ufficiale UEFA

JUVENTUS ESCLUSA DALLE COPPE, ABODI: “NON HO MAI VISTO DELLE PLUSVALENZE FATTE DA SOLE”

Il ministro dello Sport, Andrea Abodi, ha difeso a spada tratta la Juventus rilasciando delle dichiarazioni sull’operato bianconero. Secondo Abodi la squalifica della Juventus non deve essere vista né come una vittoria né come una sconfitta. Di seguito le sue parole:

“Non considero la squalifica della Juventus in Europa né come una vittoria né come una sconfitta, se ne prende atto. Mi auguro si riesca ad andare avanti, lasciarci alle spalle quello che è successo che non è un tema che riguarda solo la Juventus. Io penso che in generale tutti noi dobbiamo puntare a comportamenti più corretti e lineari. Peraltro la fattispecie delle quali è stata ritenuta colpevole la Juventus riguardano una pluralità di soggetti, perché al di là degli aspetti formali, io non ho mai visto le plusvalenze fatte da sole.”