Inter, Inzaghi al capolinea: spunta la data dell’esonero

Foto: profilo Twitter Inter

L’ultima giornata di campionato, come l’ultimo mese, è da dimenticare per l’Inter e per i suoi tifosi. La squadra nerazzurra era chiamata ad una prova importante a San Siro contro la Roma di Mourinho per iniziare con il piede giusto dopo la sosta per le nazionali. Il match è andato, però, ai giallorossi, e Simone Inzaghi ora è in bilico.

INTER, CRISI PROFONDA: E’ FINITA CON INZAGHI?

Giuseppe Marotta, dirigente dell’Inter, ha blindato ai microfoni delle tv la posizione di Simone Inzaghi. E’ sotto gli occhi di tutti come, però, i nerazzurri siano solo un lontano parente della squadra vista lo scorso anno.

Tra campionato e Champions League, la squadra di Simone Inzaghi ha incassato ben cinque sconfitte in dieci partite. L’andamento della gara contro la Roma ha confermato le difficoltà del momento.

C’è stato un buon avvio dei nerazzurri, poi però è arrivato un calo progressivo che ha fatto sparire l’Inter dal campo. Ora la classifica piange: i punti di distacco dalla vetta sono ben otto. Ed alle porte c’è il doppio confronto in Champions League contro il Barcellona, cruciale per il passaggio del turno agli ottavi di finale.

Foto: profilo Twitter Lazio

CRISI INTER, I TIFOSI NERAZZURRI SONO STUFI: “TEMPO SCADUTO, MARTEDI’ ULTIMA PARTITA DI INZAGHI”

I tifosi dell’Inter hanno ormai perso la pazienza. In tantissimi stanno chiedendo sui social l’addio il prima possibile di Simone Inzaghi. Delle voci di mercato mettono come prime scelte Dejan Stankovic e Claudio Ranieri, anche come traghettatori pur di salvare la stagione.

Ecco alcuni dei commenti lasciati sul web, dove è andato in tendenza anche l’hashtag #Inzaghiout: “Martedì sarà l’ultima partita in panchina per Simone Inzaghi. Posso scommetterci e sperarci più che altro”, “Mi auguro che dopo il mondiale, si possa ripartire con un altra panchina. Il tempo è scaduto”.

“In un anno abbiamo buttato via tutto ciò che di buono fece l’allenatore che ci portò lo scudetto. Mi viene da piangere”, “Con Ranieri in panca e Onana in porta, forse, salviamo la stagione. Obiettivo: quarto posto.

Se torna Lukaku in tempi ragionevoli, si può”, “Presunzione e incompetenza nella stessa persona ne fanno un individuo pericoloso per sé, per gli altri e per l’azienda per cui lavora”, “L’Inter ha la rosa più forte della Serie A”.

“Inzaghi non ha neanche un alibi con questa rosa dovrebbe essere primo in campionato e giocarsela alla pari con Barcellona e Bayern. Il resto sono le solite scuse”, “Allenatore non da Inter, vada ad allenare la Lazio, il Sassuolo o l’Atalanta“, “Se avessimo avuto una società seria Inzaghi sarebbe già stato sollevato dall’incarico”.

Foto: profilo Twitter Inter

Tutte le news sul calciomercato e non solo: CLICCA QUI

LEGGI ANCHE