Inchiesta Prisma, nuovo blitz della Procura in sede Juventus: ecco gli ultimi aggiornamenti

Foto: profilo Twitter Juventus

La Juventus ha reso noti i recenti sviluppi dell’indagine Prisma attraverso un comunicato stampa, annunciando di aver ricevuto una richiesta da parte della Procura della Repubblica di Roma per l’acquisizione di documenti relativi ai bilanci del 30 giugno 2022.

Contesto delle Indagini e Richiesta di Documentazione

L’indagine è una continuazione di problemi giudiziari che hanno influito sulla stagione precedente della Juventus, con una penalizzazione di 15 punti in classifica, successivamente ridotta a 10. Il comunicato ufficiale della Juventus dichiara: “Juventus Football Club S.p.A. (“Juventus” o la “Società”), con riferimento alle indagini in corso da parte della Procura della Repubblica di Roma a seguito dello spostamento del procedimento penale già pendente presso l’Autorità Giudiziaria di Torino, comunica di aver ricevuto una richiesta di acquisizione documentale relativa, in particolare, ai bilanci al 30 giugno 2022.”

Focus delle Indagini e Non Coinvolgimento della Società

La Juventus ha specificato che, nonostante le indagini in corso presso la Procura di Roma in relazione all’articolo 2622 del codice civile riguardante il bilancio al 30 giugno 2022, la società non risulta essere sotto inchiesta. La richiesta di documentazione fa presumere che le indagini siano correlate alle stesse questioni già oggetto di inchiesta a Torino, inclusi argomenti come le “plusvalenze da operazioni incrociate” e le “manovre stipendi.”

La Juventus si è impegnata a cooperare pienamente con le autorità e a fornire tutte le informazioni richieste nell’ambito di questa indagine.

Lascia un commento