Il Palermo rischia di scomparire e Zamparini valuta azioni legali contro la cordata londinese

30 Gennaio 2019 - 01:18 di

Incredibile (o quasi) ma vero: il Palermo Calcio è a forte rischio estinzione !! I soldi che la cordata londinese doveva investire nella società rosanero ancora non si sono visti e Zamparini sta valutando delle azioni legali per tutelarsi.

Il Palermo Calcio fu ceduto da Maurizio Zamparini al prezzo simbolico di 1 Euro il 20 Dicembre 2018, azione che poteva far pensare alla totale fiducia che il patron confidava in questi nuovi investitori. Ed invece, per ora, tutto è risultato falso. Oltre il danno, come di consueto, c’è anche la beffa: per far si che la FIGC ammetta il club a disputare campionati professionistici, la documentazione dell’onorabilità e della solidità finanziaria deve pervenire entro e non oltre i 30 giorni dall’acquisizione delle partecipazioni.

In teoria il termine ultimo scadeva in data 19 Gennaio (ben 11 giorni fa!!) ed i nuovi proprietari hanno depositato solamente i documenti che attestano l’onorabilità.

Cosa prevede il regolamento per questo inadempimento? 

 “La mancata presentazione della documentazione o la mancanza, anche parziale di uno solo dei Requisiti, non consente il riconoscimento, ai fini sportivi, del trasferimento delle quote e/o azioni all’acquirente e determina l’impossibilità per la Società sportiva di associarsi alla Lega per la stagione sportiva immediatamente successiva all’acquisizione.
In altri termini, senza salvataggi da parte della Figc sul piano regolamentare, ovvero con la concessione di un nuovo termine, il Palermo ad oggi non può associarsi alla Lega di Serie B e a maggior ragione a quella di Serie A (altrimenti la norma verrebbe vanificata). Con tutte le conseguenze giuridiche, sportive ed economiche che è possibile immaginare. A cominciare dal fatto di essere tecnicamente off side.
Un peccato per la squadra e la piazza che meriterebbe ben altra proprietà. Soprattutto ora che si è in lizza per tornare nella massima serie.”

I tempi stringono, la squadra in Serie B sta facendo il proprio dovere occupando la prima posizione in graduatoria, ma il destino sembra ormai segnato. Quale sarà il futuro del Palermo Calcio? Ai posteri l’ardua sentenza.