Il Liverpool rovescia il Brighton, riconquista il vantaggio e mette pressione su Arsenal e Manchester City

Una domenica di Premier League, questo il programma del 31 marzo che si è rivelato allettante. Prima dello scontro delle 17.30 tra Manchester City e Arsenal, il Liverpool ha ospitato il Brighton con la voglia di portarsi in vantaggio nel campionato inglese. Per fare questo, i Reds hanno optato per la migliore squadra possibile, ben nei limiti dei giocatori a disposizione. Trent Alexander-Arnold, Alisson Becker, Diogo Jota e Andrew Robertson assenti e Ibrahima Konaté in panchina, abbiamo avuto Caiomin Kelleher, Conor Bradley e Jarell Quansah che seguivano. Per i Seagulls, Jakub Moder e Simon Adingra hanno supportato Danny Welbeck in attacco.

Classifica generale della Premier League

Vedi la classifica completa

E per questa partita non dovresti arrivare in ritardo visto che la partita era iniziata alla grande. Lanciato sulla sinistra, Simon Adingra crossa verso l'ingresso dell'area. In risposta, Danny Welbeck riparte con un tiro al volo pesante sulla destra della porta (1-0, 2°). Colto a freddo, il Liverpool ha risposto immediatamente. Darwin Nunez è andato vicino al rigore (6°), poi Mohamed Salah ha sferrato un tiro potente che ha quasi centrato l'angolo sinistro (9°). Alexis Mac Allister due volte (12° e 18°) e l'egiziano hanno portato pericolo (19°). Alla fine i Reds riescono a forzare la decisione su calcio d'angolo respinto male dalla difesa. Mohamed Salah si è diretto a sinistra dell'area. Joël Veltman devia la palla e va a vantaggio di Luis Diaz che pareggia (1-1, 27esimo).

Il Liverpool è riuscito a dare una svolta alla partita

Questo nuovo risultato non ha calmato l'entusiasmo delle due squadre come un'opportunità di Simon Adingra (31esimo) e nuove opportunità di Mohamed Salah (32esimo) e Luis Diaz (33esimo). Alla fine non è cambiato nulla e le due squadre sono tornate negli spogliatoi in parità. Nella ripresa, il Liverpool si è ripreso forte e Alexis Mac Allister è andato vicino al gol con un colpo di testa su un bel cross di Joe Gomez (54esimo). Una situazione simile si è verificata immediatamente, ma è stato Mohamed Salah a mancare sul servizio di Luis Diaz (55esimo). I Reds hanno insistito sull'immagine di Dominik Szoboszlai il cui tiro pesante è passato di poco a sinistra della porta di Bart Verbruggen (62esimo). Subito dopo, l'ungherese lancia perfettamente Darwin Nunez, il cui tiro pesante viene respinto (64esimo).

Alla fine, questi sforzi non sono stati vani. Perfettamente trovato da Dominik Szoboszlai davanti all'asse pieno dell'area avversaria, Alexis Mac Allister ha rimesso sulla destra per Mohamed Salah che stava per concludere con un cross (2-1, 65esimo). I Reds continuano a insistere per mettersi al riparo e Carlos Baleba sfiora il gol contro la sua squadra (68esimo). Luis Diaz è addirittura andato a segnare, ma il suo gol è stato rifiutato per fuorigioco (71esimo) mentre Mohamed Salah ha schiacciato troppo il suo tiro (75esimo). Il Brighton non si è arreso, con un pericoloso colpo di testa di Lewis Dunk (81esimo) o un rimbalzo di Danny Welbeck (82esimo). I Reds indietreggiano e Adam Lallana crossa un po' troppo (85°). Anche Mohamed Salah è andato vicino a segnare il terzo gol senza una splendida parata di Bart Verbruggen (90esimo). Con questa vittoria per 2-1, il Liverpool si assicura l'essenziale e passa in testa alla Premier League con tre punti di vantaggio sull'Arsenal e quattro sul Manchester City prima del duello tra le due squadre alle 17:30. Da parte sua, il Brighton rimane nono.