Il giornalista del LA Times deve rimangiarsi le sue parole contro la LSU, pubblica le scuse dopo la sua rubrica del venerdì

“Le parole contano” Redattore editoriale del Los Angeles Times Ben Bolch ha dovuto ammettere in seguito alla reazione negativa alla sua rubrica “UCLA-LSU è la storia degli innamorati americani contro i cattivi del basket.” Solo 48 dopo Tigri dell'LSU capo allenatore Kim Mulkeyha fatto a pezzi il pezzoBolch ha rilasciato le scuse.

Il 29 marzo, un giorno prima della partita tra i Bruins e il Tigri nel round Sweet 16 del Torneo femminile NCAA, Bolch ha pubblicato il controverso articolo nell'edizione online del Los Angeles Times.

L'editoriale ha chiamato la partita a “resa dei conti” e lo descrisse come una lotta di “il bene contro il male”. Bolch è andato oltre, descrivendo il UCLA giocatori come “Gli innamorati d'America” e il LSU giocatori come “sporche debuttanti.”

Il linguaggio utilizzato è scatenato Quello di Mulkey rabbia, che ha contrattaccato in conferenza dopo la vittoria sul Bruins. “Oggi era bene contro il male in quella partita. Male? Ci ha chiamato debuttanti sporche, prendi il telefono e cerca su Google debuttanti sporche e dimmi cosa dice?” rimproverato Mulkey.

Le scuse di Ben Bolch

Il giornalista andò da lui X conto questo lunedì per affrontare Quella di Kim Mulkey i rimproveri e le reazioni contro la sua colonna. In un primo momento, il giornalista ha detto che nessuno al giornale gli aveva chiesto di parlare della questione, ma lui avrebbe voluto farlo “così da poter ammettere il mio errore.”

Ha ammesso che come giornalista dovrebbe sapere meglio di chiunque altro che le parole contano. “Eppure ho fallito miseramente nella scelta delle parole,” ha ammesso nelle sue scuse.

“Nel mio articolo sull'anteprima della partita di basket femminile LSU-UCLA, ho cercato di essere intelligente nel descrivere l'atteggiamento di una squadra, usando allitterazioni senza comprenderne la connotazione o le associazioni profondamente offensive. Ho anche usato metafore che non erano appropriate,” Bolch accettato.

“Mi scuso sinceramente con le squadre di basket della LSU e dell'UCLA e con i nostri lettori”, ha concluso il giornalista.

Le conseguenze della colonna

Seguente Quello di Mulkey critica, il Los Angeles Times modificato e ripubblicato l'articolo, rilevando che la versione originale “non soddisfaceva gli standard editoriali del Times.”

Da parte sua, Bruins capo allenatore Cori Chiudi si è anche scusato per aver ripubblicato il pezzo. “Mi dispiace molto per questo,” ammesso Vicino in un post su di lei X account, “Non vorrei mai promuovere qualcosa che possa demolire un gruppo di persone nel nostro grande gioco.”

Per ora, il Tigri erano eliminato nel Otto d'élite round dal loro acerrimo rivale, il Occhi di Falco dell'Iowa, e dovrà aspettare ancora un anno per avere un'altra possibilità di vincere il campionato. Con allenatore Mulkey e, probabilmente, avanti Angelo Reese guidando la carica, LSU continuerà ad essere una squadra da temere.