Igli Tare elogia Inzaghi, critica Immobile

L'ex ds della Lazio Igli Tare ha espresso il suo pensiero su Simone Inzaghi e sull'improbabilità di Ciro Immobile all'Inter.

L'ex dirigente biancoceleste ha parlato a Outlet Italia Calciomercato.it.

L'ex ds della Lazio Tare è uno che ha molta esperienza con Inzaghi.

L'albanese è stato nel ruolo di Direttore Sportivo della Lazio per tutto il periodo in cui l'attuale allenatore dell'Inter è stato alla guida della capitale italiana, più di cinque anni.

In quel periodo Inzaghi ha costruito una forte squadra laziale. Lo ha fatto con l'aiuto di Tare, che ha ideato la strategia di mercato dei biancocelesti.

Inzaghi ha giocato un ruolo chiave nello sviluppo di giocatori come Sergej Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Adam Marusic, solo per citarne alcuni.

È stato anche Inzaghi a ottenere la forma migliore dall'attaccante della nazionale italiana Ciro Immobile. L'ex Torino e Borussia Dortmund ha eguagliato il record di più gol in una stagione con Inzaghi.

È stato il suo lavoro eccezionale con la Lazio a costruire la reputazione di Inzaghi come allenatore.

E fu proprio questo che valse il passaggio a Inzaghi Inter. Ha lasciato lo Stadio Olimpico per San Siro nell'estate del 2021.

E anche se le cose non sono sempre andate perfettamente per il 48enne all'Inter, il percorso complessivo è stato estremamente positivo, poiché ha mantenuto la promessa del suo periodo come allenatore della Lazio.

Igli Tare su Simone Inzaghi e Ciro Immobile – Inter Rumors

Rispondendo a Inzaghi che lo ringraziava per aver accettato il Premio Bulgarelli, Tare ha detto che “mi ha fatto molto piacere sentire quello che ha detto”.

“Il viaggio che ha fatto è stato per noi motivo di orgoglio”, ha proseguito il dirigente.

“Anche perché è anche il frutto di quello che ha imparato alla Lazio”.

“Siamo felici di vederlo vincere lo scudetto”, ha detto Tare di Inzaghi.

“L’Inter era la squadra più forte del campionato. Hanno dominato dall’inizio alla fine”.

Dell'Inter che ha raggiunto la finale di Champions League la scorsa stagione, Tare ha detto che “Quella finale è stata la consacrazione della consapevolezza che aveva la squadra di aver raggiunto un livello altissimo”.

“Tutta l’atmosfera, dopo Istanbul, si era tolta un certo peso dalle spalle”.

“Prima di Istanbul forse la gente non dava il percorso che Inzaghi aveva abbastanza credito. Anche se era già stato brillante, con non pochi trofei”.

“Ecco perché avere pazienza ripaga”, ha aggiunto Tare.

Intanto l'ex ds della Lazio ha parlato anche della possibilità che l'attaccante Immobile arrivi all'Inter dai biancocelesti.

“E' un giocatore importante per la Lazio”, ha detto alla domanda sulla possibilità che il 34enne arrivi all'Inter. “Quindi penso che sarebbe molto difficile portarlo via da loro”.

Lascia un commento