I dispositivi Gigaset per la smart home non funzionano più

Da alcuni anni l'azienda tedesca Gigaset propone oggetti Smart Home/Care che utilizzano la tecnologia DECT ULE (Ultra Low Energy). Il ramo relativo a tali oggetti ha cessato l'attività il 29 marzo 2024 ed è stata aperta la procedura di autoamministrazione concorsuale; tutti gli oggetti in questione sono ormai inutilizzabili perché i server a cui facevano riferimento non sono più attivi.

I servizi cloud dei prodotti Gigaset Smart Home/Care non sono più operativi dal 29 marzo. In una FAQ leggiamo che solo il rilevatore di fumo Gigaset Smoke continuerà a funzionare senza restrizioni ma tutti gli altri dispositivi, sensori e telecamere non potranno essere utilizzati a causa della disattivazione dei servizi cloud.

Chi possiede questi prodotti può provare a chiedere il rimborso per insolvenza ma le possibilità di ottenerlo sono scarse: bisogna presentare istanza all'amministratore giudiziario; Viene data priorità ai fornitori rispetto ai clienti e in ogni caso è necessario agire nei confronti del liquidatore e probabilmente dimostrare la responsabilità del mancato servizio.

I dispositivi Gigaset per la casa intelligente non funzionano più
Esempio di kit Gigaset. Dal 29 marzo questi accessori sono inutilizzabili.

Nella sezione della pagina web dedicata alla Smart Home si legge: “Nell'ambito dell'amministrazione fallimentare è stato trovato un acquirente per alcuni rami delle attività aziendali. L'acquirente rileverà l'attività dei prodotti di telecomunicazione attraverso un asset deal. Tuttavia, non rileverà il settore Smart Home/Care. Nonostante gli intensi sforzi e il supporto di un rinomato consulente M&A, non è stato possibile trovare un acquirente alternativo per il settore Smart Home/Care.”

E ancora: “I servizi cloud dei prodotti Smart Home/Care dovranno quindi essere sospesi a partire dal 29 marzo 2024. La prosecuzione non è possibile ai sensi della legge sull'insolvenza. Di conseguenza, le app per i prodotti Smart Home/Care, i sensori e i dispositivi collegati in rete non saranno più utilizzabili. Se avete prenotato pacchetti di servizi fotocamera, anche questi termineranno al più tardi il 29 marzo 2024. Relativamente ai rapporti contrattuali in essere si è scelto l'inadempimento. Siamo spiacenti per l'inconveniente causato da questa decisione. Eventuali pretese nei confronti di Gigaset Communications GmbH derivanti dall'interruzione dei prodotti Smart Home si riferiscono a richieste di insolvenza. Questi possono essere presentati all'amministratore giudiziario, allegando prova dell'esistenza del credito”.