Greta Beccaglia si sfoga sui social: “C’è stata gente che voleva farmi sentire in colpa per aver denunciato”

Foto: profilo Instagram Greta Beccaglia

A distanza di un mese, Greta Beccaglia la giornalista molestata al termine di Empoli-Fiorentina, è tornata a parlare di quanto accaduto su Instagram con uno sfogo che recita quanto segue: “Come ho detto sin dal primo momento, e poi in più occasioni ribadito, la mia scelta di denunciare l’accaduto si fonda sia su profonde convinzioni personali che, soprattutto, sul rispetto che nutro verso le donne e me stessa” La giornalista toscana aggiunge: “A chi mi ha detto che non ho ‘carattere’ perché nell’immediatezza ho risposto: ‘non puoi fare questo’, posso dire ben poco, se non che per me l’educazione è la miglior arma contro l’ignoranza. Agli uomini e alle donne che mi hanno attaccata e insultata pesantemente (utilizzando la maggior parte delle volte un profilo fake) vorrei dire che purtroppo siete riusciti a farmi perdere la serenità. Ho passato giorni terribili, mi avete in qualche momento addirittura fatto sentire in colpa per aver denunciato l’accaduto, oppure perché sono diventata ‘popolare’ per circostanze non determinate da me”

La Beccaglia conclude il suo lungo sfogo augurandosi però un 2022 migliore e lo espone con queste parole: ”

Per questo 2022 mi auguro tanta felicità, salute e di raggiungere il mio sogno… non per la ‘pacca sul culo’, ma per la donna e la professionista che sono”.

Leggi anche: Inter, ripresa degli allenamenti: out Dzeko. Il motivo

Lascia un commento