Graeme Souness critica il Liverpool per il crollo di fine stagione

L'ex giocatore e allenatore del Liverpool Graeme Souness ha criticato Jurgen Klopp and Co. per aver ceduto alla pressione alla fine della stagione 2023-24, chiedendo loro di dare uno sguardo attento a se stessi.

Il Liverpool probabilmente finirà l'ultima stagione di Jurgen Klopp solo con la Coppa Carabao

Il Liverpool, diciannove volte campione d'Inghilterra, era in ottima posizione a marzo. Avevano una vera possibilità di vincere il premier League titolo, ha raggiunto i quarti di finale della FA Cup ed è arrivato ai quarti di finale di UEFA Europa League. Dopo aver già vinto la Coppa Carabao a spese del Chelsea a febbraio, la squadra di Klopp sembrava sulla buona strada per una stagione storica. Sfortunatamente per i fedelissimi di Anfield, la calamità colpì poco dopo.

Il 17 marzo, hanno subito una sconfitta per 4–3 contro il Manchester United in FA Cup, uscendo dalla competizione. Il 7 aprile, ha pareggiato 2-2 contro i Red Devils in Premier League, prima di perdere 3-0 contro l'Atalanta ad Anfield nell'andata dei quarti di finale di UEFA Europa League. Hanno vinto la gara di ritorno 1-0 ma non è bastato a garantire la sopravvivenza. Nella massima serie inglese, hanno giocato quattro partite dopo lo stallo con il Manchester United, perdendo due volte, pareggiando una volta e vincendo l'altra.

Graeme Souness critica i Reds per un collasso spettacolare

Souness, che ha allenato il Merseysiders tra il 1991 e il 1994, si aspettava di meglio dai sei volte campioni d'Europa. Intervenendo al lancio della campagna Every Minute Matters, Souness ha espresso disappunto per l'incapacità del Liverpool di lottare per il titolo di Premier League.

Ha osservato:

È una fine di stagione deludente per il Liverpool. Pensavo che avrebbero vinto la Premier League. Stavano giocando un tipo di calcio in cui non dovevano giocare bene per vincere le partite perché c'era così tanta potenza di fuoco nella squadra.

Negli ultimi due mesi tutto ciò è passato e sono passati da una squadra che poteva segnare per divertimento a una squadra che non poteva segnare. Devono guardare se stessi. Nel momento che contava davvero, non potevano sopportare quella pressione per qualsiasi motivo.”

Gli uomini di Klopp sono attualmente al terzo posto nella classifica della Premier League, cinque punti dietro la capolista provvisoria Arsenal con tre partite da giocare in questa stagione. Il Manchester City, secondo in classifica, è ancora il favorito, poiché conquisterà il titolo se vincerà la partita in mano contro i Gunners.

Lascia un commento