HOME>FEMMINILE>Gli Stati Uniti vanno in finale anche senza la Rapinoe, Inghilterra eliminata

Gli Stati Uniti vanno in finale anche senza la Rapinoe, Inghilterra eliminata

Di Mattia Di Battista - il 2 Luglio 2019

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

Gli Stati Uniti battono l’Inghilterra nella prima semifinale dei Mondiali di calcio femminile. Le americane conquistano la finale al termine di una partita molto tirata.

Inghilterra-Stati Uniti: botta e risposta nel primo tempo tra le due squadre

Inizio di marca degli Stati Uniti. Le americane schiacciano le inglesi e al 4′ sfiorano già il gol con Lavelle che impegna il portiere inglese Telford: splendida giocata, con tanto di tunnel sulla Houghton. Al 10′ le statunitensi vanno a segno con Christen Press di testa su cross di O’Hara. Al 19′, però, arriva il pareggio dell’Inghilterra con il gran gol di Ellen White. Altro cross delizioso, stavolta di Bethany Mead. Al 28′, brivido per la difesa americana: Sauerbrunn rischia un clamoroso autogol su cross di Walsh. Due minuti dopo, però, arriva il 2-1 USA  con lo stacco di testa della Morgan su cross di Horan. L’Inghilterra sfiora il pari un minuto dopo. Sostanzialmente, però, gli Stati Uniti meritano a fine primo tempo, anche se l’Inghilterra c’è.

Le statunitensi gestiscono nei secondi quarantacinque minuti

L’Inghilterra non ci sta e, ad inizio ripresa, attacca con convinzione alla ricerca del nuovo pareggio. Le avversarie d’oltreoceano si abbassano lasciando il pallino del gioco alla selezione di Phil Neville. Tuttavia, i ritmi sono più bassi. Al 14′ Alex Morgan approfitta di un errore della retroguardia britannica e calcia a giro dal limite: palla di poco fuori. Al 23′ White, servita abilmente da Walsh, scatta sul filo del fuorigioco e segna: il VAR annulla la rete. Pericolo scampato per le americane che continuano a gestire la gara. Ne risente lo spettacolo, con emozioni a dir poco latitanti. Al 34′ White manca il pallone del 2-2 su passaggio di Stokes: contatto sospetto con Sauerbrunn e l’arbitro decreta il rigore per l’Inghilterra dopo consulto alla VAR. Dal dischetto Houghton si fa ipnotizzare dalla Naeher. Le inglesi rimangono anche in dieci al minuto 86 per l’espulsione di Bright per un brutto fallo. La partita di fatto si chiude su questo episodio. Per gli Stati Uniti, gli ultimi sette minuti sono solo un’attesa per la gioia finale.

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

Loading...