Furia Mazzoleni contro gli arbitri di Serie A: “Non vengono scelti per meriti e capacità, sono uscito dall’AIA perché non condividevo la gestione” Mario Mazzoleni ha criticato duramente la gestione dell'AIA per quanto riguarda i nostri arbitri in Serie A: ecco le sue dichiarazioni.

Arriva un’accusa pesantissima da parte dell’ex arbitro Mario Mazzoleni che ha rivelato dei dettagli incredibili riguardo la classe arbitrale del nostro campionato: ecco le sue dichiarazioni che faranno discutere.

ARBITRI SERIE A, FURIA DI MAZZOLENI: ECCO LE SUE PAROLE

L’ultima giornata di campionato non è stata sicuramente positiva per la nostra classe arbitrale che è finita di nuovo nel mirino delle critiche mediatiche. Tifosi, giocatori, allenatori, dirigenti e presidenti si sono scagliati contro di loro.

Tra queste persone c’è anche il nome dell’ex fischietto Mario Mazzoleni che ha attaccato duramente gli arbitri i quali si sono resi protagonisti di errori grossolani.

Mazzoleni ha rivelato dei dettagli davvero incredibili che riguardano le scelte dell’AIA in merito alle designazioni. Dichiarazioni che faranno sicuramente discutere.

Foto: sito ufficiale AIA

MARIO MAZZOLENI ATTACCA GLI ARBITRI DI SERIE A: ECCO LE SUE DICHIARAZIONI

Mario Mazzoleni si è soffermato sull’ultimo turno del campionato di Serie A parlando degli errori degli arbitri. Nel corso dell’intervista in diretta su TvPlay ha rilasciato delle dichiarazioni anche sull’utilizzo del VAR:

“Con il Var l’obiettivo era quello di azzerare o quasi gli errori. Il problema è il protocollo che non dovrebbe esistere. Il varista deve avere la possibilità di stare sempre in contatto con l’arbitro. Non deve essere limitato”.

Sulla preparazione fisica degli arbitri“Secondo me i metodi di allenamento sono sbagliati, le conseguenze sono tangibili. Prima avevamo Collina, Rosetti e Braschi, adesso ci sono Manganiello ed Abisso”.

MAZZOLENI RIVELA UN DETTAGLIO SCONCERTANTE: ECCO DI COSA SI TRATTA

Mario Mazzoleni continua l’intervista scagliandosi contro l’AIA e rivelando un dettaglio sconcertante sulla scelta delle designazioni arbitrali:

Sono uscito dall’AIA perchè non condividevo la gestione. Gianluca Rocchi non ha colpe. Adesso è anche peggio di prima, gli arbitri non vengono scelti per meriti e capacità”.

Tutte le news sul calciomercato e non solo: CLICCA QUI

LEGGI ANCHE

Lascia un commento