Frosinone-Milan,Gattuso”Potevamo anche perdere. Su Hakan..” Baroni”Fatta una partita di coraggio”

26 Dicembre 2018 - 14:56 di

Copyright © 2018 - 2018 MondoCalcioNews.it - Riproduzione riservata

Le parole dei due allenatori alla fine del match,finito a reti inviolate

ECCO LE DICHIARAZIONI DI GATTUSO:

Sulla partita

Oggi abbiamo regalato un tempo al Frosinone. Ci è andata anche bene perchè potevamo anche perdere. Noi non abbiamo fatto bene ed è giusto assumersi le proprie responsabilità

Sul problema gol

Abbiamo occasioni ma non siamo precisi e freddi. Nel secondo tempo abbiamo costruito tanto. Ma non ci attacchiamo alla sfortuna

Sul momento negativo

Non si può affrontare una partita del genere come abbiamo fatto oggi. Siamo in un periodo negativo e perciò non accetto il comportamento nel primo tempo. Mi assumo le responsabilità e penso che in questo momento sia il primo colpevole. Non c’è tranquillità e si tocca con mano.

Sul cambio di Castillejo

Facevamo fatica con i nostri terzini ad uscire. Oggi Rodriguez non era in giornata . Per questo ho messo la difesa a 3,togliendo Castillejo

Su Hakan

Calhanoglu deve stare vicino alla porta. Si inserisce poco,però è normale che con la sua balistica possa essere comunque pericoloso.

ECCO LE PAROLE DELL’ALLENATORE DEL FROSINONE BARONE:

“Complimenti alla squadra. Hanno interpretato le ultime gare alla grande. Se non il risultato sicuramente abbiamo fatto molto bene in termine di prestazione. Abbiamo fatto una partita di coraggio. Avevo chiesto aggressività e abbiamo fatto un ottimo lavoro. Qualche ragazzo ha patito l’emozione di giocare contro una grande squadra contro il Milan. Prendiamo con positività tutto quello che arriva, quindi anche questo punto. La partita? Sapevamo di dover sfruttare molto bene i recuperi di palla. Lo abbiamo fatto molto bene, attaccando con molti uomini. L’aggressività era ed è stata fondamentale. Questa squadra è stata brava anche a gestire la palla. I ragazzi ci hanno provato e devo dire che mi sono piaciuti. L’atteggiamento è quello giusto. C’è stata voglia di mettersi a disposizione. Questo è importante”