HOME>FOOTBALL STORY>4 dicembre 1994, Juventus Fiorentina: quando Del Piero divenne Pinturicchio

4 dicembre 1994, Juventus Fiorentina: quando Del Piero divenne Pinturicchio

Di Mattia Di Battista - il 4 Dicembre 2019

L'articolo prosegue qui sotto

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM, YOUTUBE, TELEGRAM e TWITTER o scarica l'App per ANDROID ed IOS

4 dicembre 1994: Del Piero diventa Pinturicchio.

Ci sono date che si legano indissolubilmente ad un evento particolare o che entrano nella storia di un fenomeno sociale, come ad esempio il calcio. Il 4 dicembre 1994 è una data che ha un significato particolare per tanti innamorati del pallone e della Juventus. Il giorno in cui Alessandro Del Piero si trasformò in Pinturicchio, disegnando una pennellata che resterà impressa nella storia del nostro calcio.

Quella pennellata che divenne una delle istantanee di quel 1994

In una fredda domenica di dicembre di venticinque anni fa si giocava nel vecchio e tanto vituperato stadio “Delle Alpi Juventus-Fiorentina. Una partita e una rivalità mai banali tra viola e bianconeri. Anche in quel 1994, un anno che se ne stava per andare con tante novità: l’anno che si portò via Ayrton Senna, Kurt Cobain e la giornalista Ilaria Alpi. Lo sfortunato rigore di Baggio a USA ’94 e il primo governo Berlusconi che sarebbe caduto poco più di un mese dopo. In quella domenica di inizio dicembre 1994 il campionato vedeva di fronte la Juventus di Marcello Lippi e la Fiorentina di Claudio Ranieri.

Istantanea del gol di Del Piero alla Fiorentina nel 1994. Foto: Wikipedia.

Juventus-Fiorentina 1994/95: la partita e la magia di Del Piero

Partita mai banale, anche in quell’occasione. Dopo ventiquattro minuti di gioco, viola in vantaggio con Baiano. La Juventus sembra frastornata e subisce il secondo gol al 36′ da Carbone. 2-0 a fine primo tempo. Mai dare per morta la Juve di Lippi. Manca poco più di un quarto d’ora dalla fine e Vialli riapre i giochi di testa, segnando il centesimo gol in Serie A al 74′. Passano altri quattro minuti e il numero 9 bianconero fa 2-2 di rapina su sponda di Ravanelli. Non è finita: all’87’, lancio in profondità di Orlando che pesca Del Piero, il quale colpisce al volo di esterno destro, disegnando una parabola divina per il 3-2. Quel giorno, nacque il mito di Pinturicchio. Quel giorno tanti bambini di allora si innamorarono del pallone e di Del Piero.

FOTO: YouTube.com, 4EVERADP10.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Loading...