Fiorentina, Pradé su Vlahovic: “Gli abbiamo offerto un contratto che non avevamo mai fatto, neanche a Batistuta”

Foto: profilo Twitter Fiorentina

Il direttore sportivo della Fiorentina, Daniele Pradé, ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb dell’ottima stagione fin qui disputata dai viola:

“Una volta che è felice il mio presidente assieme ai tifosi allora siamo contenti anche noi. E’ merito del lavoro di tutti quanti, di Italiano e dei giocatori. Dobbiamo continuare su questa strada e capire quali sono le esigenze per migliorarci sempre”.

Si vede l’impronta dell’allenatore:

“Vincenzo Italiano è stata una scelta giusta da parte nostra, una scelta condivisa che in questo momento ci sta dando ragione. Ma non per i risultati, quello che ci interessava era ricreare un entusiasmo, un senso di appartenenza con la città che purtroppo per un motivo o per l’altro era venuto meno. Adesso è il momento di ripartire”.

Vlahovic resta fino a fine stagione?

“Il discorso legato a Vlahovic è particolarissimo, l’ha già fatto più volte il mio presidente insieme a Barone. Quello che posso dire è solo una cosa: noi ce l’abbiamo messa tutta, da parte nostra c’è stata la massima disponibilità, abbiamo offerto un contratto che la Fiorentina negli anni non aveva mai fatto a nessun giocatore, nemmeno a Batistuta. Gli agenti non l’hanno accettato”.

E’ un discorso chiuso?

“Non lo so dire, è una domanda troppo secca, nel calcio queste riposte non si possono dare, perché non si sanno. Il ragazzo in questo momento si sta comportando in maniera professionale al 100%, sta facendo benissimo perciò siamo contenti di questo”.

Siete a buon punto per la ricerca di un vice Vlahovic?

“Siamo a buon punto per tante cose che possono essere utili alla squadra, ma in questo momento posso dire che dobbiamo giocare a Verona un partita importantissima, siamo in striscia positiva e non pensiamo in questo preciso momento al mercato, perché siamo contenti dei giocatori che abbiamo”.

Si parla di Ikoné:

“Il mercato apre il 3 di gennaio, Ikoné è un giocatore del Lille, un giocatore forte. Ma non posso dire altro”.

Leggi anche: Milan, Sacchi: “I problemi non si risolvono acquistando un giocatore. E’ un gruppo sparpagliato”

 

Lascia un commento