HOME>FEMMINILE>Finisce il sogno mondiale delle azzurre, troppa Olanda per l’Italia

Finisce il sogno mondiale delle azzurre, troppa Olanda per l’Italia

Di Mattia Di Battista - il 29 Giugno 2019

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

L'articolo prosegue qui sotto

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

Finisce l’avventura dell’Italia ai Mondiali di calcio femminile in Francia. Le azzurre di Milena Bertolini salutano ai quarti di finale la rassegna iridata dopo essere state battute dall’Olanda al termine di una partita difficile e molto condizionata dal caldo di Valenciennes. Le olandesi hanno dimostrato di essere Campionesse d’Europa non per caso. Alle nostre giocatrici rimane la soddisfazione di aver dato visibilità e orgoglio al calcio femminile del nostro Paese.

LEGGI ANCHE: Ragazze…siete grandi !! L’unico orgoglio Azzurro dopo anni di disastri

Grande equilibrio nel primo tempo tra Italia e Olanda

Partita molto condizionata dal caldo nei primi quarantacinque minuti. Unica emozione al 18′ quando Bergamaschi  aggancia un buon pallone fornitole da Bonansea, ma il suo tentativo al volo non impensierisce il portiere van Veenendaal. Per il resto, equilibrio sostanziale. L’Olanda è molto solida, ma anche l’Italia non è da meno. Al 37′ Giacinti, servita dalla Bergamaschi, calcia ma non inquadra la porta. Il risultato non si schioda dallo 0-0 iniziale.

Secondo tempo di grande sofferenza per l’Italia

Il secondo tempo si apre con le azzurre costrette a rinunciare a Bartoli per problema muscolare (al suo posto Boattin) e con le nostre ragazze in apnea di fronte all’asfissiante pressing delle Oranje. Nella ripresa vero e proprio monologo dell’Olanda, con la Giuliani che più che un portiere sembra un citofono. Al 58′ l’Italia viene salvata dalla traversa su un gran tiro di van de Donk. Al 63′ Spitse spaventa Giuliani con una punizione che sfiora il palo alla sua destra. Il gol delle olandesi è nell’aria e arriva al 70′ con Miedema che segna di testa su una punizione ben calciata da Spitse. Le ragazze di Milena Bertolini accusano il colpo e non riescono ad uscire. A dieci minuti dalla fine, arriva il 2-0 dell’Olanda: ancora punizione della Spitse e ancora deviazione di testa, stavolta della van der Gragt. Sipario sulla partita e sull’avventura delle azzurre in questi Mondiali. Aldilà della delusione, solo applausi.

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

Loading...