Italia, verso la sfida con Israele: il programma delle Azzurre

Fonte foto: Profilo Twitter Nazionale Femminile di Calcio

SEGUICI SU

Mercoledì 24 febbraio allo stadio Artemio Franchi di Firenze andrà in scena Italia-Israele, match di qualificazione al Campionato Europeo del 2022. Nel pomeriggio di oggi è previsto il primo allenamento a Coverciano per le Azzurre.

IL PROGRAMMA RIPORTATO DAL SITO DELLA FEDERAZIONE

Prima seduta di allenamento nel pomeriggio a Coverciano per la Nazionale Femminile, che si è radunata ieri al Centro Tecnico Federale in vista dell’ultimo match di qualificazione al Campionato Europeo del 2022 contro Israele in programma mercoledì 24 febbraio (ore 17.30, diretta su Rai 2) allo stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze. Una sfida decisiva per le Azzurre, a caccia del pass per la fase finale dell’Europeo: per arrivare tra le tre migliori seconde ed evitare gli spareggi l’Italia deve necessariamente vincere, con la consapevolezza che solo un successo con sei reti di scarto garantirebbe la qualificazione aritmetica. Altrimenti bisognerà confidare in qualche risultato favorevole nelle partite degli altri raggruppamenti: “E’ una gara di grande importanza – avverte in conferenza stampa la Ct Milena Bertolini – perché può darci la qualificazione diretta all’Europeo”. E un’ulteriore crescita del movimento passa anche dalla possibilità di vivere da protagonisti il prossimo torneo continentale: “Abbiamo ancora un gap con le squadre top a livello mondiale. L’Italia come federazione ha cominciato a investire nel calcio femminile in maniera decisa dal 2015. Fino al Mondiale del 1999 eravamo sulla buona strada, ma poi abbiamo avuto un buco di quindici anni e questo trascorso ci fa stare indietro rispetto ad altre realtà. In questi ultimi cinque anni abbiamo assottigliato il gap che ci divide dalle Nazionali leader del movimento. Ora è arrivato il momento di accelerare: dobbiamo andare agli Europei anche per far fare alle ragazze esperienza internazionale”.

Proprio con Israele nell’agosto 2019 era iniziato il cammino nelle qualificazioni dell’Italia, vittoriosa per 3-2 grazie alle reti di Cristiana Girelli, Elisa Bartoli e Valentina Giacinti. E il 24 febbraio si recupererà a distanza di cinque mesi la sfida rinviata lo scorso 17 settembre a causa delle restrizioni per il contenimento della pandemia COVID-19 adottate dallo Stato di Israele. Un match che sulla carta vede favorite le Azzurre contro un’avversaria relegata al 68° posto del ranking FIFA e penultima nel Gruppo B a quota 7 punti e con solo due vittorie all’attivo contro il fanalino di coda Georgia: “Nonostante la posizione che occupa nel ranking – sottolinea Bertolini – Israele sta crescendo molto nel calcio femminile. All’andata ci fecero soffrire, anche se è difficile fare un paragone con quella sfida: è passato un anno e mezzo da quella gara, che peraltro affrontammo subito dopo il Mondiale di Francia in una situazione psicologica quindi particolare. Siamo consapevoli che troveremo una squadra che farà dell’aggressività il suo punto di forza e che sta crescendo dal punto di vista organizzativo. Sarà fondamentale non farci intrappolare dal nervosismo e dalla loro pressione”.

Priva dell’infortunata Aurora Galli, Milena Bertolini ha perso per strada anche Alia Guagni, costretta al forfait a causa di una lesione muscolare alla gamba destra riportata in occasione dell’ultimo match disputato con il suo club, l’Atletico Madrid. Al suo posto la Ct ha convocato Martina Zanoli, difensore della Fiorentina classe 2002 alla prima chiamata con la Nazionale Maggiore. “Alia farà la risonanza per capire l’entità del suo infortunio. A livello psicologico è stato un brutto colpo per lei, perché è da quando è partita per la sua avventura in Spagna che ha patito diversi infortuni muscolari. Ma è una ragazza forte, oltre che una grande giocatrice, e saprà quindi rialzarsi come ha già fatto altre volte in passato”.

Le Azzurre giocheranno per la terza volta nella loro storia a Firenze, dove dopo il pareggio (1-1) nell’amichevole con l’Inghilterra disputata nel gennaio 1995, nel giugno 2018 conquistarono la qualificazione al Mondiale di Francia 2019 battendo 3-0 il Portogallo. “Per noi giocare al Franchi è molto bello – conferma la Ct – perché ci ricorda dei momenti che sono stati importanti per tutto il movimento; dopo la partita contro il Portogallo, che ci diede il pass per i Mondiali, c’è stato un riscatto per tutto il calcio femminile italiano, che da lì ha preso a crescere in maniera esponenziale”.

L’elenco delle convocate

Portieri: Roberta Aprile (Inter), Francesca Durante (Hellas Verona), Laura Giuliani (Juventus), Katja Schroffenegger (Fiorentina);
Difensori: Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Lucia Di Guglielmo (Empoli), Sara Gama (Juventus), Laura Fusetti (AC Milan), Martina Lenzini (Sassuolo), Elena Linari (AS Roma), Cecilia Salvai (Juventus), Linda Tucceri Cimini (AC Milan), Martina Zanoli (Fiorentina);
Centrocampiste: Valentina Bergamaschi (AC Milan), Arianna Caruso (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Manuela Giugliano (AS Roma), Cecilia Prugna (Empoli), Martina Rosucci (Juventus), Annamaria Serturini (AS Roma);
Attaccanti: Barbara Bonansea (Juventus), Sofia Cantore (Florentia San Gimignano), Valentina Giacinti (AC Milan), Cristiana Girelli (Juventus), Benedetta Glionna (Empoli), Daniela Sabatino (Fiorentina), Stefania Tarenzi (Inter).

Il programma

Martedì 16 febbraio
Ore 13.30 Conferenza Stampa Ct
Ore 15.30 Allenamento*

Mercoledì 17 febbraio
Ore 9.30 Allenamento*
Ore 15.30 Allenamento*

Giovedì 18 febbraio
Ore 15.00 Allenamento*

Venerdì 19 febbraio
Ore 9.30 Allenamento*
Ore 15 Allenamento*

Sabato 20 febbraio
Ore 15 Allenamento*

Domenica 21 febbraio
Ore 15 Allenamento*

Lunedì 22 febbraio
Ore 15 Allenamento*

Martedì 23 febbraio
Ore 15.45 Conferenza Stampa Ct e Capitano presso Stadio Artemio Franchi
Ore 16.30 Allenamento MD-1 (aperto ai Media primi 15’)

Mercoledì 24 febbraio
Ore 17.30 Gara Italia-Israele

* Chiuso alla stampa

LEGGI ANCHE: Calcio femminile, svolta in Arabia Saudita ritorna la Women’s Football League 

LEGGI ANCHE: Sorteggi Champions League: ostacolo Manchester City per la Fiorentina negli Ottavi di Finale

Fonte Comunicato: Ufficio Stampa FIGC

 

 

COMMENTA L'ARTICOLO