Federico Bernardeschi, “El diez di Carrara”: grinta, cuore e testa
HOME>NAZIONALI>Federico Bernardeschi, “El diez di Carrara”: grinta, cuore e testa

Federico Bernardeschi, “El diez di Carrara”: grinta, cuore e testa

24 Marzo 2019 alle 14:58 di Marco Schillaci

Indossare la numero 10 della propria nazionale non è mai facile, soprattutto se quella maglia ha avuto padroni illustri, quali Baggio, Del Piero e Totti.

Nazionale italiana, la numero 10 è di Federico Bernardeschi

Albania, esonerato Panucci dopo il K.O. con la Turchia

Da tempo quella maglia non ha un padrone che la indossi con una certa continuità. E il ct Roberto Mancini (anche per l’assenza di Insigne) l’ha affidata a Bernardeschi. Il talento di Carrara ieri sera contro la Finlandia non ha giocato una gran partita. Nonostante qualche progressione, ci si aspetta di più da chi, poche settimane fa, ha fornito una delle miglior prestazioni della sua carriera. Infatti il Bernardeschi visto contro l’Atletico Madrid è un giocatore che può fare la differenza sia con la maglia di club che con quella azzurra.

Il tuttocampista bianconero ha imparato, sotto la guida di Massimiliano Allegri, a prendersi più responsabilità e a giocare ogni pallone senza superficialità. Il tecnico juventino lo ha bacchettato spesso all’inizio e, per chi a Firenze era un leader mentre nello spogliatoio della Juventus un novellino, non è facile uscire indenne dalla “fase di apprendistato”. Eppure Federico, nonostante una prima stagione di livello, condita da 31 presenze e 5 goal, scudetto e coppa italia, ha continuato a migliorarsi.

È prima di tutto cresciuto fisicamente. Il campionato italiano è una competizione molto fisica, agilità e capacità di saltare l’uomo non bastano in questi livelli. Bernardeschi lo ha capito: ha unito la quantità che gli mancava alla qualità che già aveva. Un altro notevole passo in avanti è stato l’immergersi nella mentalità Juve, dove tutti sono importanti ma nessuno è indispensabile, quindi è il lavoro e il sudore sul campo che paga.

Federico deve sicuramente lavorare ancora molto, i margini di miglioramento sono tanti, e il 10 sulle spalle è sia un privilegio sia una responsabilità. Riuscire a comprenderlo può voler dire diventare una colonna della nostra Nazionale in vista dell’Europeo del 2020. La scalata per la gloria del diez di Carrara è iniziata.

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

CdS:l’Inter annuncerà Edin Dzeko dopo il 1° Luglio

"Seppur ci sia ancora da lavorare sulla distanza tra Roma e Inter alla fine sarà fumata bianca per veder indossare
Salvatore Tuttolomondo, dirigente del Palermo

Palermo, Tuttolomondo a Sportitalia: “Documentazione consegnata alle 23,59”

Dopo la notizia trapelata in queste ultime ore della mancata iscrizione del Palermo Calcio al prossimo campionato di Serie B,

Caos Serie B, il Palermo non parteciperà al prossimo campionato

Incredibile quello che sta succedendo. Il Palermo non ha consegnato le documentazioni necessarie per l'iscrizione al prossimo campionato cadetto, e
Luigi Di Biagio, CT dell'Italia U21

Italia U21, Di Biagio…che disastro: dimettiti prima di perdere la faccia

L'Italia under 21 è fuori dall'Europeo di categoria. La competizione, che si sta svolgendo in Italia, perde una protagonista, pretendente
Alvaro Morata, attaccante dell'Atletico Madrid

Morata consiglia a Padoin: “Vieni all’Atletico”

Dopo 3 anni si è conclusa l'avventura al Cagliari di Simone Padoin. L'ex Atalanta ha detto addio ai rossoblù con

Romania-Francia 0-0, è biscotto amaro: Italia eliminata

Brutta partita a Cesena. E' stato evidente che nessuna delle due squadre avesse reali intenzioni di vincere la partita. Molto
Inter e Barcellona

Inter, possibile clamoroso scambio tra il Barcellona ed i nerazzurri

Inter e Barcellona avrebbero aperto una trattativa per uno scambio di prestiti tra Naingollan e Vidal. Secondo quanto riporta Sportmediaset, i
Simone Padoin, esterno ex Cagliari

Cagliari, Padoin saluta i sardi su Instagram: “In tre anni ricordi stupendi…”

Le strade di Simone Padoin ed il Cagliari si dividono dopo tre anni. L'ex giocatore della Juventus ha voluto salutare
Logo Serie C

UFFICIALE: il Foggia è fuori dalla Serie C insieme ad altre quattro squadre

Ora è ufficiale: il Foggia non prenderà parte al prossimo campionato di Serie C. Le difficoltà delle ultime ore hanno
Matthijs De Ligt, difensore dell'Ajax

De Ligt-Juventus, crollo delle quote sui bookmakers: l’operazione è certa

Secondo i bookmakers l'operazione Matthijs De Ligt-Juventus si farà. Nel giro di un giorno le quote del trasferimento dell'olandese alla