Fabrizio Romano sulle esigenze di Postecoglou quest'estate

In una recente conferenza stampa, l'allenatore del Tottenham Hotspur, Ange Postecoglou, ha osservato che la partita contro il Manchester City gli ha fornito la peggiore esperienza della sua lunga carriera manageriale.

Sembrerebbe che l'atteggiamento delle persone dentro e fuori il club non sia quello che si aspettava e per l'australiano è stata una vera rivelazione.

La sua ira era abbondantemente chiara soprattutto nella conferenza stampa post partita, e ha portato a suggerire che avrebbe potuto semplicemente abbandonare i londinesi del nord.

Nessun problema per Ange Postecoglou al Tottenham

Fabrizio Romanoparlando con CaughtOffside per il suo esclusivo Daily Briefing, non crede che sia così.

“Il rapporto tra Ange Postecoglou e il Tottenham è molto buono nonostante quello che ha detto nelle ultime conferenze stampa”, ha detto.

“Vuole solo qualche cambiamento nella squadra quest'estate e accadrà, ma non ha un rapporto difficile con il club… vuole solo costruire una mentalità vincente.

“Niente di negativo.”

Ciò significherà che i tifosi del Tottenham potranno tirare un enorme sospiro di sollievo, tuttavia, potrebbero voler valutare le loro priorità.

Ange Postecoglou ha avuto una prima stagione altalenante al Tottenham

La mentalità vincente di Ange Postecoglou è chiara, ma sembrerebbe che non si possa dire lo stesso di una parte della tifoseria degli Spurs.

Volere che la tua squadra perda in modo che il titolo della Premier League non vada ai tuoi eterni rivali è una posizione strana da assumere, e non c'è da meravigliarsi che abbia lasciato l'australiano irritato.

È probabile che la forza delle sue parole abbia toccato una corda, e se aiutano a galvanizzare tutti a spingere nella stessa direzione, allora Postecoglou avrà fatto il suo lavoro.

Ha goduto di una discreta stagione d'esordio in Premier League, anche se il Tottenham ha leggermente perso terreno verso l'ultima parte della stagione.

C'è molto su cui costruire, e finché Daniel Levy sostiene il suo uomo nel mercato dei trasferimenti, non c'è motivo per cui i Lilywhites non possano andare avanti di nuovo.

In caso contrario, l’allenatore potrebbe ancora grattarsi la testa e potremmo tornare nel territorio di Antonio Conte.

Il suo famoso sfogo includeva alcune bombe di verità che Levy chiaramente non apprezzava, ma se gli Spurs vogliono vincere, allora Levy, come ogni altro fan, deve salire a bordo.

Lascia un commento