Napoli – Rijeka : 2-0. Gattuso: ” Oggi abbiamo fatto bene “

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Il Napoli vince per 2 a 0 e si avvicina alla qualificazione alla fase eliminatoria

Si conclude per 2 a 0 la partita tra i partenopei e il Rijeka. Dopo la debacle contro il Milan, la squadra di Gattuso era chiamata a reagire e a giocare un match convincente contro il Rijeka. Il primo tempo ha visto le due squadre giocare a bassa ritmi, solo allo scadere del 45′  Politano  insacca sul cross di Zielinski. Nella ripresa Gattuso fa entrare diversi titolari che alzano la qualità del gioco e infatti i partenopei trovano il gol del raddoppio con Lozano. Con la vittoria di stasera il Napoli approfitta del pareggio tra Real Sociedad e Az Alkmaar per balzare in testa al gruppo F.

Le parole di Gattuso ai microfoni di Sky:

“Ho tanti bei ricordi, ho avuto la possibilità di parlare tante volte con Diego, di cenare due volte con lui. E’ morto ma non morirà mai. Ha fatto tante cose straordinarie. Ha sbagliato nella vita privata ma per quello che ha fatto resterà sempre vivo. Dispiace, già da ieri quando siamo andati in hotel si vedeva che la città respirava un’aria diversa. E’ stata una grande perdita ma Diego non morirà mai. E’ una leggenda, di un altro pianeta. Gli avrei voluto dare qualche scarpata da giocatore… Lo rispetteremo, sperando di onorarlo vincendo qualcosa”.
Sui segnali arrivati “Le gare sono tutte difficili, anche se giochi con una squadra di Interregionale fai fatica. Oggi abbiamo fatto meglio di tre settimane fa, poi abbiamo sbagliato tanto. Ci aspettavano, abbiamo perso perché volevamo imbucare. Abbiamo sbagliato tanto, ci siamo intestarditi a palleggiare e imbucare ma abbiamo fatto meglio oggi che tre settimane fa”.
Sul confronto coi giocatori “Sono state dette tante cose non vere, non litigo coi giocatori. Ai ragazzi rompo le scatole, si possono perdere le gare. Abbiamo fatto 11 partite, con 8 vittorie e 3 sconfitte. Se qualcuno pensa che siamo il Barcellona o i Galacticos va bene: noi possiamo perdere, ma dobbiamo aiutarci e non mandarci a quel paese. Abbiamo potenziale enorme: ci stanno gli errori ma dobbiamo dare la sensazione di crederci, di incitare i compagni”.

Fonte foto: @officialsscnapoli (Instagram)

COMMENTA L'ARTICOLO