HOME>EUROPA LEAGUE>L’orgoglio non basta, Torino fuori, passano i Wolves.

L’orgoglio non basta, Torino fuori, passano i Wolves.

Di Vittorio Cornacchia - il 29 Agosto 2019

L'articolo prosegue qui sotto

Pesava in maniera enorme il brutto risultato dell’andata, il 2-3 ottenuto a Torino per mano dei Wolves.  Nonostante ciò, la squadra di Walter Mazzarri è scesa in campo con personalità nella sfida di ritorno in Inghilterra, uscendo a testa alta dall’Europa League. Un 2-1 in favore del Wolverhampton che lascia qualche rimpianto per il Toro, ingenuo nella gara di andata e maledettamente impreciso sotto porta in quella odierna. Gli inglesi sono passati in vantaggio nel corso del primo tempo con il solito messicano Raul Jimenez, poi il gallo Belotti ha ripristinato la situazione di parità. Appena un minuto dopo, il belga Dendoncker ha riportato in vantaggio i Wolves. Nonostante un finale d’assedio, con almeno due occasioni clamorose sciupate dai granata, il risultato non cambia più e la squadra di Mazzarri deve dire addio al sogno di accedere ai gironi di Europa League. Si chiude comunque con gli applausi dei sostenitori granata verso i proprio beniamini.

WOLVERHAMPTON (3-5-2): Rui Patricio; Vallejo, Coady, Boly; Traorè, Dendoncker, Saiss, Moutinho (90’Neves), Jonny;  Jimenez (90’Neto), Jota (82’Cutrone). All: Espirito Santo

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Bremer, Bonifazi; De Silvestri, Baselli, Rincon (72’Meite), Lukic, Oina (70’Berenguer); Zaza (82’Millico), Belotti. All: Mazzarri

Marcatori: 31’Jimenez, 57’Belotti, 58’Dendoncker

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM, TELEGRAM e TWITTER o SCARICA l'App Android

Lascia un commento

Lascia un commento

Loading...