Superlega, la Premier fa la voce grossa: chieste le prime dimissioni nella lega calcio inglese

Foto: profilo Twitter Premier League

Spentasi prima del previsto la scintilla fatta scoccare dalla Superlega, i campionati nazionali iniziano a fare la conta dei danni. Su tutti la Premier, che nelle ultime ore avrebbe richiesto le prime dimissioni dai ruoli istituzionali dei vari dirigenti dei club coinvolti nel progetto della nuova lega.

Come riportato da Sky Sports UK, l’amministratore delegato della Premier, Richard Masters, starebbe anche pensando a una “rimozione forzata”, nell’eventualità in cui le figure interessate non avessero l’intenzione di lasciare gli incarichi nella lega calcio inglese.

I dirigenti dei club inglesi fanno parte a vario titolo dei diversi comitati interni della PremierFerran Soriano, ad esempio, CEO del City, fa parte del gruppo consultivo e strategico del campionato. Le prime richieste di “epurazione” non sono tardate ad arrivare.

Leggi anche: Rummenigge: “Pace tra Agnelli e Ceferin? Non so se sarà possibile”

Leggi anche: Superlega, la minaccia di Ceferin: “Ci saranno conseguenze”