Squalificato per doping, Onana si difende: “Ho preso la medicina della mia compagna per errore”

Fonte foto: Profilo Twitter Ajax

SEGUICI SU

André Onana, portiere dell’Ajax, è stato squalificato per 12 mesi da ogni tipo di competizione calcistica per esser risultato positivo ad un controllo antidoping effettuato lo scorso 30 ottobre. Sui propri profili social ufficiali, il calciatore camerunense si è difeso, affermando come si sia trattato di un semplice errore di distrazione. “Vorrei chiarire che si tratta di un errore umano“, ha scritto Onana, “Ho commesso un errore utilizzando un farmaco che contiene una sostanza vietata dalla WADA. Volevo prendere un’aspirina ma mi sono confuso e ho preso una medicina della mia compagna, la confezione era quasi identica. Me ne pento incredibilmente. Rispetto la UEFA ma non comprendo questa decisione. Sanno che è un errore accidentale, la squalifica è sproporzionata. Non ho assolutamente bisogno del doping per dare una spinta alla mia carriera. Voglio dimostrare la mia innocenza, spero di tornare presto in campo con l’Ajax e con la Nazionale del Camerun“.

LEGGI ANCHE: Scontro Ibrahimovic-Lukaku: il rossonero ascoltato dalla Procura Federale

LEGGI ANCHE: Paura per Tare: il Ds è stato aggredito da un pitbull. Morto uno dei suoi cani

COMMENTA L'ARTICOLO