Premier League, ok alle amichevoli ma regole rigide

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Premier League, prove di ripartenza: previste anche amichevoli fino al 17 giugno

La Premier League si prepara a ripartire. La principale lega calcistica inglese fa sul serio e concede alle sue squadre anche la possibilità di disputare amichevoli per preparare al meglio il riavvio del campionato, previsto per il 17 giugno. Tuttavia, non mancano le restrizioni.

Ok alle amichevoli, ma quante restrizioni!

Secondo quanto riportato dal Telegraph, le squadre di Premier League potranno giocare amichevoli nei loro centri sportivi o nei loro stadi, previa valutazione dei rischi potenziali delle strutture. Permangono tuttavia diverse restrizioni atte a salvaguardare l’incolumità dei calciatori e di tutti i tesserati dal Coronavirus.

I principali punti del protocollo

Ecco una serie di regole alle quali i club di Premier League dovranno attenersi per disputare in sicurezza le amichevoli di preparazione alla ripresa del campionato:

  • I soli giocatori negativi al virus potranno giocare le amichevoli.
  • Le squadre non potranno viaggiare per oltre 90 minuti. Una norma che non riguarderà però il Newcastle che per le caratteristiche geografiche della sua città (nel Nord dell’Inghilterra) sarebbe costretto ad effettuare trasferte più lunghe.
  • I giocatori dovranno spostarsi autonomamente e dovranno arrivare al campo già con l’abbigliamento per giocare.
  • Infine, le gare non potranno essere dirette da arbitri ufficiali, ma solo membri dello staff tecnico delle due formazioni.
COMMENTA L'ARTICOLO