Geniali e precoci: I migliori talenti nati dopo il 2000

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

I migliori talenti sono giovani, geniali, precoci e sfrontati. Corrono veloci, non solo in campo ma anche nella propria carriera, trascinando la propria squadra. Vediamo quali sono alcuni di questi “giovanotti”.

Alphonso Davies: Nato in un campo profughi ghanese da genitori liberiani, il canadese si sta rivelando un rullo compressore sulla fascia sinistra nel Bayern Monaco. Terzini tutta fascia, con quella tecnica e potenza ce ne sono pochi.

Jurgen Ekkelenkamp: Molti se lo ricordano per la sua apparizione allo Stadium contro la Juve lo scorso anno, ma questo talento del 2000 è da tempo un predestinato che si candida a raccogliere l’eredità di De Jong nell’Ajax.

Jadon Sancho: Il talento più cristallino del panorama Europeo insieme a Joao Felix che però è un anno più grande. Un 2000 che ha fatto tripletta all’esordio con il BVB e che in estate diventerà un pezzo pregiato in termini economici. Ha tutto per diventare un fuoriclasse; tecnica elevata abbinata ad una velocità imperiosa. L’Inter ne sa qualcosa.

Timothy Weah: Il paragone con il padre, leggenda del Milan, è banale quanto incredibilmente fedele. Un attaccante con un fisico imponente ma allo stesso tempo esplosivo. Proprio com’era George. Primo nato dopo il 2000 ad esordire nella nazionale degli Stati Uniti.

Ferran Torres: Una stella assoluta del Valencia ma anche di quella Spagna Under 19 che ha vinto l’Europeo con una sua doppietta in finale con il Portogallo. Primo nato dopo il 2000 ad esordire in Liga. Su di lui hanno già messo gli occhi Juventus e Man City. Unico problema la clausola: 100 milioni.

Erling Haaland: Ormai lo si conosce abbastanza. Hat-trick all’esordio in Champions League in 45 minuti contro il Genk. In Italia si pensa che sia un mix tra Bobo Vieri e Mario Balotelli per potenza ed esplosività. Carriera e tempo sono dalla sua.

Ansu Fati, Foden, Pedro Neto, Thiago Almada, Moise Kean, Szoboszlai, Martinelli, Esposito, Vinicius, Kulusevski, Rodrygo, Greenwood e tanti altri. Tutti nomi, già più conosciuti, che caratterizzeranno un epoca di calcio.

Foto: Wiki talenti

COMMENTA L'ARTICOLO