Confessione shock di Guirane N’Daw:”Ho falsificato l’eta per giocare”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

I calciatori africani e i presunti casi di falsificazione dei documenti per giocare

Spesso i calciatori africani, oltre ad essere oggetto di episodi razzisti, vengono spesso additati per la loro presunta età più matura, dimostrata dal loro aspetto giovane. In Italia celebre il caso dell’ex laziale Joseph Minala. Centrocampista camerunese finito al centro di diverse insinuazioni sulla sua presunta età, con tanto di inchiesta della FIGC. Dalla Francia, invece, arriva in queste ore una confessione shock di un ex calciatore senegalese che farà sicuramente discutere.

La confessione shock di Guirane N’Daw:”Ho falsificato i documenti per poter giocare”

Si tratta dell’ex giocatore Guirane N’Daw che ha militato in diversi club di Ligue 1 Premier League, tra i quali Sochaux, Nantes, Saint Étienne, Birmingham Ipswich Town. N’Daw ha dichiarato:«Ho abbassato la mia età per poter diventare professionista. In Africa se non lo fai non potrai mai diventare professionista. È una verità, piaccia o meno. Ed è certo che in Senegal lo fa il 99% dei calciatori. Un giocatore del Senegal in generale è molto piccolo e se va in Europa a 20 anni troverà dei quindicenni più forti di lui.»

Guirane N’Daw una carriera tra Inghilterra, Francia e Spagna

Classe 1984, N’Daw è nato a Rufisique in Senegal, ma possiede passaporto francese. La sua modesta carriera di centrocampista si è snodata tra la Francia (suo Paese adottivo), L’Inghilterra, la Spagna (breve comparsa con il Real Saragoza) e la Grecia con un’esperienza all’ Asteras Tripoli. Una carriera interrotta a 31 anni dopo 27 presenze e un gol con la Nazionale senegalese. Le sue dichiarazioni riaccendono i riflettori sulla sua vita da calciatore.

FOTO: Wikipedia.org.

COMMENTA L'ARTICOLO