Caos Fantacalcio in Premier: l’Aston Villa vieta il gioco ai suoi calciatori. La vicenda

Fonte foto: Profilo Twitter Premier League

La bizzarra notizia proveniente dal calcio inglese. Il Fantacalcio è stato bandito dai Villans

Il Fantacalcio in Italia è sacro. La maggior parte di chi segue questo sport partecipa anche al rinomato gioco. I riti dell’asta e della formazione fanno parte della vita di ogni fantallenatore, figura molto diffusa nel nostro paese. Anche nelle altre nazioni europee il Fantacalcio esiste, anche se la passione per il gioco è inferiore rispetto a quella presente in Italia. Anche in Inghilterra ragazzi di tutte le età si attrezzano ogni anno per comporre la loro rosa per la Premier League, dovendo scegliere tra Kane, Rashford, Salah e gli altri campioni del campionato. Un episodio recente non ha fatto però sicuramente molto piacere ai fantallenatori britannici. L’Aston Villa ha deciso di vietare il gioco ai propri componenti. Le leghe e le squadre, schierate ogni settimana dai vari calciatori professionisti della Premier, sono pubbliche e visibili a tutti. Jack Grealish, capitano dei Villans, ha recentemente rimediato un infortunio, che lo costringerà a saltare alcune delle prossime partite.

3 suoi compagni di squadra, Matt Targett, Conor Hourihane e Nei Taylor, avevano già però eliminato Grealish dalla loro rosa del Fantacalcio. La cosa non è passata inosservata tra i vari “allenatori”. La scelta di togliere un titolarissimo delle squadre del Fantacalcio inglese ha praticamente svelato l’infortunio del capitano prima dell’annuncio del club. L’Aston Villa non l’ha presa benissimo e ha deciso di bandire il gioco per i suoi calciatori.

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads