HOME>ESTERO>Cafù nei guai, l’ex terzino di Roma e Milan accusato di legami con i terroristi

Cafù nei guai, l’ex terzino di Roma e Milan accusato di legami con i terroristi

Di Vittorio Cornacchia - il 10 Ottobre 2019

L'articolo prosegue qui sotto

Non c’è pace per Marcos Evangelista de Moraes, per tutti noto come Cafù. L’ex difensore di Roma e Milan, considerato probabilmente il miglior terzino destro di tutti i tempi deve far fronte ad accuse pesanti. Dopo la tragica morte del figlio trentenne, colto da un infarto mentre giocava a calcetto un mese fa, ecco un’altra tegola nella vita privata del brasiliano. La polizia criminale di San Paolo, infatti, avrebbe trovato delle informazioni molto importanti in un cellulare sequestrato ad uno dei leader del PCC. Il Primero Comando de Capital è una nota cellula terroristica brasiliana. E’ molto attiva nello spaccio di droghe, nei furti, nelle rivolte nei carceri e, per l’appunto, negli attenti.

Secondo le prime ricostruzioni, il gruppo terroristico avrebbe versato ingenti somme di denaro sul conto corrente di Cafù per acquistare dei terreni situati ad Alphaville. Di contro, però, l’ex terzino verdeoro ha smentito seccamente il coinvolgimento nella vicenda: “Non esiste nulla di vero in questa storia, anche perchè non ho alcun terreno ad Alphaville”. Da ricordare come, in Estate, Cafù avesse avuto pesanti problemi finanziari in seguito al crack economico di una sua società di procure sportive. Insomma, al di là di come finirà questa brutta vicenda, di certo non è un periodo facile per il futuro ambasciatore del Brasile ai prossimi Mondiali del 2022.

CREDITS IMMAGINE: profilo Twitter Calciomercato.com

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM, TELEGRAM e TWITTER o SCARICA l'App Android

Tag:,

Lascia un commento

Lascia un commento

Loading...