Atletico Madrid, la dura onestà di Saul: “Non sto bene mentalmente”

Sorry! You are blocked from seeing ads

La sconfitta dell’Atletico Madrid in Copa del Rey contro il Cornellà, squadra di terza divisione spagnola, ha fatto molto clamore in Spagna, accresciuto anche dalle parole di Diego Simeone a fine gara. A parlare a fine partita anche il centrocampista spagnolo Saúl Ñiguez, il quale in tutta onestà ha ammesso di vivere un periodo molto difficile a livello personale. “Non sto bene mentalmente“, ha ammesso Saul, “la squadra sta molto bene è vero, ma io no. La squadra aveva bisogno di altro che non fosse Saúl Ñiguez“, queste le parole riportate dal giornalista Albert Ortega sul proprio profilo Twitter. Dichiarazioni molto dure del giocatore dell’Atletico che danno la misura una volta di più, cosa che a molti spesso non è chiara, di come dietro un calciatore ci sia una persona. Dietro al supereroe milionario, senza sentimenti o problemi, che vive di ciò che più gli piace, c’è invece un uomo come molti altri che soffre.

LEGGI ANCHE: Roma, De Sanctis fuori pericolo. Ieri asportata la milza a seguito di un’emorragia interna

LEGGI ANCHE: Serie A: Mediaset e Discovery puntano al canale di Lega

Foto: profilo Twitter ufficiale Saúl Ñiguez

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads