L’Atalanta è più forte anche del Papu Gomez

Atalanta
Fonte foto: %author%

L’Atalanta strapazza anche il Benevento e continua il suo “magic moment”

L’Atalanta ha mostrato una condizione ottimale anche ieri nel match contro il Benevento vinto con un sonoro 1-4 esterno dai nerazzurri. Una prestazione che ha visto una squadra sempre più rigenerata nel gioco e nella cattiveria, espresse a fasi alterne nell’ultimo periodo, segnato anche dal burrascoso divorzio dal capitano Alejandro Gomez. Eppure gli orobici non sembrano aver risentito più di tanto dell’addio del Papu.

La Dea continua ad essere la Dea, anche senza il suo capitano

Insomma, anche la partita di ieri sembra dimostrare che l’Atalanta è forte anche senza Gomez. Anzi, i ragazzi di Gian Piero Gasperini dopo la burrascosa vicenda che ha visto coinvolto il loro capitano, hanno ritrovato ancora più solidità ed esplosività sui livelli della scorsa stagione. Alcuni dati evidenti: il primo tempo di ieri è stato un autentico monologo atalantino. In tutta la prima frazione di gioco il Benevento è riuscito ad effettuare soltanto 13 passaggi, come visibile in una heat map, pubblicata dal giornalista Giovanni Capuano su Twitter. Altro dato è quello della gara di Josip Iličić. Lo sloveno ha percorso 8. 918 Km in 87 minuti giocati, segnando un gol e un assist.

Meno imprevedibilità, più collettivo: la ricetta di Gasp per l’Atalanta dopo il Papu

I dati di cui sopra ci dicono che l’Atalanta continua a fare l’Atalanta anche senza il suo giocatore simbolo. Dopo un periodo altalenante, Gasperini sembra aver trovato la quadratura giusta per la sua formidabile macchina. Certamente la Dea senza il suo capitano avrà meno imprevedibilità ma ha certo guadagnato in termini di solidità e di forza fisica. Il talento comunque rimane nella figura di Iličić, finalmente ritrovato dopo mesi bui. Senza trascurare le potenzialità del tandem colombiano Muriel-Zapata e la corsa del giovane Pessina che ha ereditato il ruolo in campo di Gomez. Bisogna ancora aggiustare qualcosa in fase difensiva, ma la Dea sta tornando più splendente che mai e più forte anche dei suoi singoli giocatori.

FOTO: Atalanta B.C. Twitter.