Juve, una rondine non fa primavera: Pirlo rimandato contro la Roma

Juve Pirlo Roma
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

La Juve arranca contro la Roma, il secondo esame di Pirlo si conclude con un pareggio sofferto

Roma Juve si sono divise la posta in palio nel posticipo di ieri sera all’Olimpico. Un 2-2 che lascia parecchi rimpianti in casa giallorossa e che rimanda alla prossima prova l’esordiente Andrea Pirlo. La sua Juventus ha fatto decisamente molta fatica contro una Roma che sembrava essere avversario alla portata (se non altro per le note difficoltà degli ultimi giorni). Ne è nato un pareggio che, per come è andata, lascia tanto amaro in bocca ai giallorossi e fa tirare un sospiro di sollievo ai bianconeri.

Il predestinato stecca alla sua seconda partita

La Juve di ieri è stata l’esatto contrario di quella vista domenica scorsa contro la Sampdoria. Reparti slegati, distrazione e poca qualità a centrocampo. Rispetto alla gara contro la Samp, Pirlo ha inserito un Morata in più ma la scelta non si è rivelata felice. Lo spagnolo è sembrato prevedibilmente alieno alla manovra bianconera (con solo 3 allenamenti in gruppo alle spalle) e la sua prova negativa è stata cagionata anche da un centrocampo deludente. A cominciare dal disastroso Rabiot sempre fuori tempo e giustamente espulso nel finale. Un centrocampo senza regista che ha fatto enorme fatica contro il pressing asfissiante degli avversari. La Juventus ha avuto più possesso palla ma lo ha gestito male. La Roma poteva stravincere, ma come diceva Provvidenza ne “Il Buono, il Brutto e il Cattivo”, non basta una corda a fare un impiccato.

Gli errori della Roma e Ronaldo salvano la Juve di Pirlo

Alla fine la Juve che per larghi tratti sembrava quella del tanto rinnegato Sarri, deve ringraziare il solito Cristiano Ronaldo e soprattutto gli errori clamorosi della Roma in attacco, soprattutto con Džeko il promesso sposo sedotto e abbandonato dalla Vecchia Signora. Una Signora che si è concessa anche troppo al suo avversario (vedasi secondo gol romanista e la serie di occasioni clamorose fallite da gli attaccanti). Solo la “timidezza” della Roma di fronte alle sue “avances” ha evitato una brutta e pesante sconfitta per i ragazzi del giovane Pirlo al quale toccherà studiare per il prossimo esame. Alla cattedra ci sarà l’amico di sempre Gattuso con il suo Napoli. Uno che, a differenza del predestinato Andrea, viene dalla gavetta e ha già fatto male alla Juventus nel recente passato.

FOTO: Juventus FC Twitter.

COMMENTA L'ARTICOLO