Germania, domani si riprende. Perché in Italia a Giugno? Troppi i conflitti

Germania, Bundesliga pronta a ripartire

La Germania sembra essere in un altro mondo. La Bundesliga è pronta a ripartire già da domani. Il modello tedesco sembra andar meglio rispetto a quello italiano sulla gestione della pandemia. Troppi i conflitti tra la Lega, il ministro dello sport e l’Associazione Italiana Calciatori.

Ripresa campionati, Germania modello da seguire

Chi avrebbe mai pensato di vivere una situazione simile alzi pure la mano. Nella vita si sa, nulla è scontato e gli eventi, positivi e negativi, si succedono in una sorta di domino. Il Coronavirus ha letteralmente destabilizzato il continente, portando con se paura, terrore e, ahimè, anche morte. In un clima di panico totale la Germania ha dimostrato ancora una volta una freddezza disarmante, gestendo la situazione al meglio. La Bundesliga, ferma da più di due mesi, é pronta a ripartire già da domani. E la Serie A? Al 99% a metà Giugno. Come mai questa discrepanza temporale così netta? Cosa hanno attuato in più i tedeschi rispetto al governo italiano? Eppure il virus è lo stesso che abbiamo in Italia. Una cosa è certa: la Germania é avanti anni luce, ed i fatti lo dimostrano.

In Italia si ripartirà a metà Giugno, nonostante i continui conflitti

Tralasciando la Germania, il campionato di Serie A, per gli italiani appassionati di calcio, è sacro, ma lo è anche per chi lavora dietro le quinte per mandare avanti questa industria. Appunto, la parola più attinente in questo momento storico è proprio “industria”. Il Calcio in Italia garantisce lavoro a centinaia di migliaia di persone, e non può essere messo in secondo piano come qualcuno stava facendo. Nelle ultime ore si è abbozzata una sorta di ripartenza, fissata per metà Giugno, si spera. È uno step che dovrà essere attuato soprattutto per chi, con molta umiltà, riporta lo stipendio a casa mettendo a disposizione il proprio tempo e lavoro. Anche in questo caso, se pur difficile e con una marea di conflitti tra le varie figure associative, dobbiamo cercare di guardare oltre la malattia e pensare al bene delle famiglie. The show must go on!!

Foto: Twitter Bundesliga