Buona la prima per la nuova Juventus di Pirlo, ora tocca al mercato

Pirlo Juventus
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Pirlo e la sua nuova Juventus non steccano: tris alla Sampdoria

La Juventus di Andrea Pirlo parte subito bene. Prima vittoria da allenatore per l’ex centrocampista bresciano che travolge la Sampdoria con un netto 3-0 grazie alle reti di Kulusevski, Bonucci Ronaldo. Siamo certamente solo alla prima giornata ma la gara di ieri ha giù fatto intravedere alcune cose interessanti. Ora serviranno partite più probanti per capire se tra la Vecchia Signora e il suo giovane tecnico saranno rose.

Buone trame di gioco, aggressività e determinazione: così si presenta la Juve di Pirlo

Al netto di una Sampdoria fin troppo rinunciataria e senza i suoi giocatori più forti nel reparto offensivo come Quagliarella, Ramirez Gabbiadini nell’undici titolare, rimane la prova confortante dei bianconeri. Più soluzioni offensive, anche da fuori area e soprattutto più voglia e determinazione. Concetti che erano mancati come l’ossigeno con Sarri e che Pirlo sembra aver già inculcato alla sua Juventus. Uno dei principi fondamentali che il neo tecnico bianconero prevede nel suo calcio e il recupero rapido del pallone, concetto applicato alla perfezione in particolare dal rigenerato Ramsey e dal nuovo arrivato McKennie. A ciò si è aggiunta anche una buona fase difensiva con la difesa a tre e con un Chiellini tornato alla grande al fianco del suo storico compagno di reparto Bonucci.

Al resto ora ci deve pensare il mercato

Un’ottima prova considerando alcune carenze dell’organico bianconero in questo momento. A partire dalla mancanza di un centravanti di ruolo. Bene la coppia Ronaldo-Kulusevski arrangiata in attesa dell’arrivo di Džeko e/o di un’altra punta e del recupero di Dybala. Altro settore da puntellare è quello delle fasce difensive. L’assenza di Alex Sandro a sinistra con la sua riserva Pellegrini non convocato, ha costretto Pirlo a schierare un giovane dell’Under-23 come Frabotta. Una soluzione che non può evidentemente essere proposta per tutta la stagione. C’è poi De Sciglio, entrato nel secondo tempo, che forse non andrebbe scaricato troppo in fretta. Infine, la difesa a tre in assenza di de Ligt ha visto un Danilo un po’ spaesato in un ruolo inedito.  Ora la palla passa al calciomercato.

FOTO: Andrea Pirlo Twitter.

COMMENTA L'ARTICOLO